ULTIM'ORA

Siracusa, proclamate 8 ore di sciopero nella zona industriale. Ugl Chimici, “Stop alla trattativa per proposte aziendali insufficienti”


fermata isab 2015 siracusa timesNews Siracusa: proclamate 8 ore di sciopero nella zona industriale siracusana dalla Ugl Chimici-Energia.  “Riteniamo insufficienti le proposte aziendali riguardanti il recupero del potere di acquisto delle retribuzioni e penalizzante il nuovo sistema classificatorio proposto: per questo risponderemo con la proclamazione di otto ore di sciopero da gestire a livello territoriale”- si legge in una dichiarazione sul sito della Federazione Nazionale Chimici – .Così il segretario generale Ugl Chimici, Luigi Ulgiati, e il segretario nazionale Ugl Chimici-Energia, Michele Polizzi, in seguito alla prima riunione per arrivare ad un’ intesa sul rinnovo del contratto collettivo nazionale, scaduto ormai da nove mesi, che si è conclusa con un nulla di fatto”.
“Anziché giungere all’accordo – continuano i sindacalisti – si è consumata la rottura delle trattative che, oltre a determinare l’avvio delle azioni di lotta, stato di agitazione e scioperi, causerà ulteriori incertezze relativamente ai tempi del rinnovo contrattuale. Le esigue proposte aziendali – concludono – sono vincolate allo smantellamento dell’attuale sistema classificatorio, in favore di un nuovo modello svantaggioso per i lavoratori sia dal punto di vista economico sia perché basato sulla totale discrezionalità dell’azienda”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: