ULTIM'ORA

Siracusa, processo Miconi. Udienza rinviata al 14 luglio per difetto di notifica


Salvo Miconi Siracusa Times

News Siracusa: era il mese di giugno del 2014 quando, il processo Miconi iniziava a prendere forma.

Il Gip, infatti, fissava l’udienza per il 9 luglio, giorno in cui sarebbe stato processato, con il rito abbreviato, Niky Nonnari esecutore materiale dell’omicidio del giovane panettiere aretuseo Salvatore Miconi.

Con lo scorrere dei mesi si è giunti, tra le varie udienze, al 5 giugno del 2015 data in cui il Pm chiedeva una pena massima di 18 anni di reclusione per Nonnari. Poi, successivamente, il 26 maggio, l’avvocato della parte civile Giovanni Pisano, richiedeva in alternativa all’ergastolo una pena pari a 30 anni di reclusione.

L’udienza fissata per quest’oggi, dove l’avvocato difensore di Nonnari, avrebbe dovuto discutere è stata rimandata per difetto di notifica.

L’incontro è stato fissato per martedì 14 luglio data in cui, con ogni probabilità, il giudice si chiuderà in camera di consiglio.

Il delitto Miconi, come noto, resterà scritto nella storia di Siracusa per aver macchiato di sangue il rientro in Cattedrale del simulacro argenteo di Santa Lucia.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: