ULTIM'ORA

Siracusa. Prevenzione e gestione primo soccorso, “Quintiliano” promosso a pieni voti


quitiliano-leo-club-prof-formati-defibrillatore-siracusatimesNews Siracusa: il liceo “Quintiliano” promosso a pieni voti per la prevenzione e la gestione del primo soccorso. A conclusione del progetto “Salva una Vita”, la scuola siracusana può vantare il possesso di un defibrillatore, ma soprattutto il personale scolastico preparato a esercitare manovre BLSD, ovvero basic life support defribillation. Poche e semplici azioni che possono salvare una vita. Un livello di eccellenza reso possibile dall’altruismo del Leo Club Siracusa che ha deciso di regalare, lo scorso anno, un defibrillatore, e oggi due corsi di formazione BLSD, la Prof.ssa Chiarella Fazzino, docente di Educazione Fisica e Rachele Pagano Scorcio, collaboratore Ata. <<Sono soddisfatto – dichiara il Presidente di Leo Club Siracusa, Robert Lars Eder – che un Istituto molto frequentato dagli studenti della città abbia del personale formato ad intervenire e che siano in grado di utilizzare un defibrillatore in modo corretto e quindi efficace>>.

<<Sono davvero lieta che il progetto, denominato “Salva una vita”, incominciato lo scorso anno durante l’anno sociale della mia presidenza con la donazione del Defibrillatore al liceo polivalente Quintiliano, si sia concluso con i corsi di formazione per una docente e per una componente del personale Ata – dichiara anche dalla Segretaria del Club, Francesca Cataldo – . Ringrazio per la cortesia e la disponibilità l’Istruttore Nazionale Dott. Giuseppe Laurettini del Centro di Formazione Ass. Ambiente e Salute Onlus – Accreditato Salvamento Academy Italia. Infine un ulteriore ringraziamento al Dirigente scolastico dell’Istituto il Dott. Mammano, per aver collaborato in maniera entusiastica con noi>>.

Ad addestrare il personale docente  l’Istruttore Giuseppe Laurettini di Salvamento Academy, lo stesso che ha istruito Giovanni, il 17enne che lo scorsa estate ha prestato soccorso al proprio amico, vittima di un’incidente stradale (LEGGI QUI). <<Durante il corso di formazione (della durata di 5 ore) che si è svolto nella mattinata odierna, i corsisti hanno appreso come attuare la catena della sopravvivenza, – racconta Giuseppe –  riconoscere un infortunato in arresto cardiaco, e allertare il servizio medico di emergenza 118, come intervenire eseguendo una RCP – Rianimazione cardio polmonare precoce, utilizzo del defibrillatore semi automatico esterno e manovre di disostruzione delle vie aeree in caso di soffocamento>>. 

<<Il fine è quello di informare e formare – spiega l’Istruttore di Salvamento Academy – numerose persone e rendere sicure e cardio protette strutture pubbliche e private così come la nostra città, visto che purtroppo ancora oggi in Italia circa 73.000 le persone, con una media di 200 casi al giorno e 1 ogni 7,2 minuti, colpite da arresto cardiaco improvviso, perdono la vita, e che solo attraverso un intervento tempestivo si può aumentare la percentuale di sopravvivenza. Per questo motivo il nostro progetto è quello di diffondere una rete di defibrillatori in luoghi pubblici e formare l’intera comunità a saper intervenire attraverso il nostro slogan che riuscire a Salvare una Vita equivale a Salvare il mondo intero>>.

<<Il mio personale ringraziamento – conclude Laurettini – è rivolto al gruppo di Leo Club Siracusa, al Presidente Robert Lars Eder e la Past President nonchè attuale Segretaria del Club Francesca Cataldo per aver tenuto in considerazione la nostra organizzazione per un evento formativo così importante. Una struttura scolastica più sicura grazie alla presenza di personale che saprà certamente intervenire, gestire un’emergenza e Salvare una Vita>>.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: