ULTIM'ORA

Siracusa. Presentato lo spettacolo “Finchè Musical non ci separi”, l’incasso dello spettacolo del CMS sarà devoluto in beneficenza per il progetto “Save Nhaima”


NHAIMA Siracusa Times

Un momento della conferenza di presentazione

News Siracusa: sono stati i locali dell’associazione CMS, in corso Gelone 31 ad ospitare la conferenza stampa di “Finché Musical non ci separi“.

Lo spettacolo, suddiviso in due atti che vedrà i performers del Centro Musical Siracusano in scena giorno 22 giugno, alle 21, presso il teatro “Città della Notte“.

Grazie alla collaborazione dell’associazione Kiwanis Club di Augusta, dell’associazione Amici delle Missioni di Acireale e dell’associazione CMS il progetto sarà possibile assistere allo spettacolo “Finché Musical non ci separi” con una donazione di 10 euro che andranno devolute al progetto di beneficenza “Salviamo NHAIMA” che aiuterà la bambina a sostenere l’intervento, le spese di degenza e la riabilitazione.

NHAIMA, 9 anni, vive in Africa a Bula, un villaggio della Guinea Bissau. NHAIMA affetta dalla sindrome congenita da bande amniotiche, ha delle gravi malformazioni agli arti che non le consentono di camminare.

Nhaima ha avuto la sfortuna di nascere in Guinea Bissau, un paese molto povero in cui la tradizione vuole che i bambini malformati vadano abbandonati nella foresta in preda alle bestie feroci, ma nel contempo la fortuna di avere una madre coraggiosissima che è fuggita dal paese rifugiandosi in un convento dove ha protetto sua figlia fino ad oggi. Purtroppo, crescendo, Nhaima è diventata troppo pesante non permettendo a sua madre di tenerla più in braccio per trasportarla.

Un problema, quello di Nhaima risolvibile con alcuni interventi chirurgici che potrebbero darle la concreta possibilità di muoversi autonomamente evitando in tale modo la certezza di una futura morte.

Ad occuparsi di lei, oltre le suore, sono giunti sul posto i volontari della “Associazione Amici delle Missioni” di Acireale che, dal 1998, si occupa concretamente di contrasto alla povertà in Guinea Bissau, riuscendo a costruire nel corso degli anni (ascoltando le richieste delle popolazioni locali) numerosi pozzi, scuole ed un centro nutrizionale che dal 2008 assiste i bambini denutriti e le loro mamme, colpite dall’estrema povertà.

Corre altresì l’obbligo di citare le decine di adozioni a distanza che l’Associazione mantiene grazie al sostegno di generosi donatori e i volontari che si recano periodicamente in Africa per dare un contributo concreto per la realizzazione dei progetti con l’impiego di fondi ottenuti dalle generose donazioni dei siciliani.

Tra questi corre l’obbligo di dovere citare Sebastiano Genco, diacono e infermiere, che presiede l’organizzazione in parola e Matteo Rizzo, geometra di Giarre, che durante il suo secondo viaggio, di pochi mesi fa, nel villaggio di Bula in Guinea Bissau ha conosciuto Nhaima e la sua storia, restandone particolarmente colpito.

Sentendo forte il dovere di fare qualcosa che consentisse di dare un futuro migliore alla predetta bambina, pubblica sul suo profilo Facebook un video in cui lancia un appello per aiutarlo a trovare sia i fondi e sia i medici per operare Nhaima.

Nasce da qui il progetto “Salviamo Nhaima”, sposato in pieno dall’associazione e dal professore Pedro Cavadas Rodrìguez di Valencia il quale mette a disposizione le sue strutture e la sua equipe per effettuare gli interventi necessari per mettere in piedi la bimba.

Allo stato attuale la documentazione necessaria per il trasferimento di Nhaima dai luoghi in cui vive sino a Valencia è pronta mentre occorre recuperare i fondi da utilizzare per le spese di trasporto e per il periodo di soggiorno presso il centro di Valencia, previsto per le attività di terapia riabilitativa.

Grazie alla solidarietà ed alla beneficenza, però, NHAIMA sarà sottoposta a più interventi chirurgici presso la clinica “Cavadas” del professore Cavadas in qual di Valencia.

Alla conferenza di presentazione di “Finché Musical non ci separi” hanno presenziato Matteo Rizzo, missionario incaricato del progetto che seguirà NHAIMA durante gli interventi a Valencia; il luogotenente eletto, ammiraglio Paolo Russotto e  Simona Gatto, responsabile associazione CMS.

“Noi dell’associazione culturale C.M.S. – dice Simona Gatto in collaborazione con Il Kiwanis International Club di Augusta ed in particolare con l’ideatore del Service “Salviamo Nhaima” Luogotenente eletto del Kiwanis International Divisione Sicilia Sud Est, Ammiraglio Gaetano Paolo Russotto, ed il presidente del Kiwanis Club di Augusta, ingegnere Domenico Morello, abbiamo sposato questa nobile causa di contribuire alla riabilitazione della dolce Nhaima, offrendovi una gioiosa serata al teatro con la messa in scena di un musical”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: