ULTIM'ORA

Siracusa. Presentata, questa mattina, “Guidabile – il tempo libero accessibile a tutti”


Guidabile Siracusa Times

News Siracusa: “Con Guidabile vinciamo tutti!” Con questo slogan è stato presentato oggi presso il salone dell’Istituto “San Metodio” a Siracusa l’innovativo progetto che punta a creare una mappa dell’accessibilità di Siracusa.

Promuovere, mappare e creare un database dell’accessibilità, dalle infrastrutture urbane ai musei ai locali commerciali, della città di Siracusa e della provincia in una prima fase. Ma l’iniziativa punta ad estendersi in tutta la Regione Siciliana e poi in tutta Italia.

“Guidabile – il tempo libero accessibile a tutti” è una guida, ma anche un sito, un app, un gioco. “Le persone con difficoltà motoria hanno il problema di andare in un locale adeguato – ha spiegato Paolo Battaglia del team Guidabile – L’idea iniziale era quella di realizzare un sito internet che racchiudesse tutti i locali accessibili. Allo start up weekend di Tim, abbiamo proposto la nostra idea, ed abbiamo vinto. Abbiamo partecipato poi al bando del Comune sulle start up: e la nostra idea è stata premiata. Poi abbiamo trovato un bando che ci proponeva un percorso di ulteriore sviluppo Eureka 2.0 della Fondazione comunità Val di Noto. E adesso abbiamo sviluppato il progetto”.

Guidabile è realizzato in collaborazione con il Comune di Siracusa e la Fondazione di Comunità Val di Noto. “Lo scorso anno, quando abbiamo presentato i progetti delle start up che si erano aggiudicate il contributo del Comune, questo è stato uno dei progetti che mi ha colpito per la logica sociale – ha affermato l’assessore Teresa Gasbarroil problema dell’accessibilità riguarda non solo le persone con disabilità. Nella nostra città tanti luoghi sono di difficile accesso. Come amministrazione vi sosterremo sempre: le associazioni di categoria sono le prime che devono essere sensibilizzate”.

Una start up innovative ha sottolineato Giovanni Grasso, vicepresidente della Fondazione comunità Val di Noto: “C’è un alto valore sociale che questa impresa porta con sé: coniugando attività impresa con erogazione di un servizio sociale. Professionalità dei soggetti che la portano avanti. Una mappatura dei luoghi accessibili non è un novità ma è un progetto dinamico e partecipativo. Un progetto mai finito ma in continua evoluzione grazie al contributo di tutti. Sempre aggiornato. E poi coinvolge la collettività. Questo progetto nasce da Siracusa ma ha una sua dimensione nazionale”.

Il progetto è stato spiegato dall’architetto Nadia Trovato e Valentina Amico: “Attraverso la nostra piattaforma multicanale diamo l’idea di creare uno strumento di sensibilizzazione alla cultura dell’accessibilità, ma anche una guida e un database privo di barriere architettoniche. Lo facciamo attraverso il gioco, coinvolgendo persone con disabilità e persone non disabili. Vogliamo far sentire la persona protagonista. Il gioco è un elemento ricorrente: vogliamo creare una community attiva”.

Il primo evento collegato è “Mappa&Vinci”. Prima di lanciare la piattaforma sarà creata la mappa dei luoghi e dei locali accessibili. Il primo test sull’accessibilità è quello relativo alle barriere architettoniche. Nei successivi step saranno affrontati i temi delle barriere sensoriali e comunicative. L’obiettivo è ottenere una base dati di qualità, creata con la partecipazione di persone che vivono ogni giorno la città.

“Il primo evento legato a Guidabile è Mappa&Vinci – spiega Valentina AmicoAbbiamo contattato le associazioni che si occupano di disabilità ed abbiamo avuto un’ottima risposta. All’interno ci sono i nostri mappatori, “ambasciatori Guidabile”: dal 1 al 20 maggio chi vuole partecipare potrà accedere al form per segnalare luoghi accessibili. Si avrà un punteggio. Abbiamo individuato dei parametri: parcheggio, ingresso, ascensore, spazi interni ed esterni e servizi igienici. Per ogni parametro ci sarà una scala di punteggi. Puntiamo a creare accessibilità, a far rendere conto che l’accessibilità è un vantaggio per tutti. Mappa&Vinci è un esempio di gioco ma la piattaforma sarà sempre attiva. E’ un primo test dalla nostra città. Con Guidabile vinciamo tutti: la città ne avrà un beneficio”.

Tramite l’app ed il sito web le persone possono consultare i luoghi “Guidabile” meritevoli di aver rispettato le buone norme di accessibilità. Si accede al Gioco e mediante una serie di missioni da superare l’utente con disabilità sarà sempre invogliato a visitare quanti più locali possibili ed a recensirli secondo dei parametri standard di accessibilità (parcheggio, ingresso, servizi, spazi).

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: