ULTIM'ORA

Siracusa, presentata la candidatura di Carola Parano: “Il vino e il territorio come punti di partenza per ricostruire l’economia siciliana”


Siracusa. Una degustazione all’insegna del buon vino e del confronto sulle tematiche agricole e sociali della regione siciliana. Questo è stato il punto di partenza della candidatura di Carola Parano che, ha intrattenuto i suoi ospiti nella splendida location della Locanda del Collegio a Siracusa. Durante l’incontro si sono alternati diversi interventi di ospiti illustri. Hanno infatti partecipato all’evento Giuseppe Idonea, responsabile regionale di ComPubblica, il professore di filosofia Elio Tocco e l’avvocato Silvio Aliffi.

La linea guida dell’intera candidatura di Carola Parano è chiara: partire dalle cose concrete. Un segnale forte e in contrapposizione alle promesse che in molti, in questo periodo di tornata elettorale, stanno facendo. Per questo motivo ha infatti deciso di puntare fortemente su un suo prodotto: il vino. La degustazione ha infatti visto come protagonista il bianco e il rosso della cantina Ruah di cui la Parano è titolare.

Un percorso fatto di sapori e considerazioni. Il collegamento fra il vino e la terra è stato infatti l’argomento principe della serata. “Penso che sia stato doveroso incontrare coloro che mi sostengono in questa sfida – ha dichiarato la Parano – partendo da una base concreta per aprire delle considerazioni più ampie. Infatti ritengo che il vino, e le tematiche agricole in generale, siano fondamentali per far ripartire la nostra terra”.

Un concetto sostenuto anche da Giuseppe Idonea nel corso del suo intervento: “Inutile dilungarsi in inutili programmi – ha sottolineato il responsabile di ComPubblica – io mi trovo qui perchè Carola è una persona concreta. L’ha dimostrato durante tutto il corso della sua carriera schierandosi anche in ruoli scomodi ma che ha portato a termine con assoluto efficacia”.

Gli interventi di Elio Tocco e dell’avvocato Silvio Aliffi invece si sono concentrati su un altro aspetto fondamentale della candidatura e della vita della Parano: il forte valore delle persone e della loro spiritualità. Un punto esaltato dal vino che, dalla sua nascita sui campi fino al suo processo di affinazione lungo e laborioso, vede come elemento principe il lavoro e le competenze umane.

“Un bicchiere di vino – ha dichiarato Elio Tocco – conserva al suo interno numerosi significati. Il sapore cela la competenza umana e tutti i significati che questa magnifica terra conserva dentro di sè”.

I salotti, un termine molto caro alla candidata dell’Udc, continueranno nei prossimi giorni. Un modo di incontrare la popolazione particolare e differente rispetto a quanto fatto dalla normale politica. Infatti la scelta è stata chiara: incontrarsi su tematiche specifiche e particolari e da lì costruire insieme progetti e concetti. Sanità, rispetto delle regole e investimenti sul territorio saranno i prossimi protagonisti degli incontri che si terranno in diverse location sempre accompagnati da un calice di buon vino.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: