ULTIM'ORA

Siracusa: premiato il Comprensivo “Giovanni Verga” per il progetto “Tra libri e fornelli”


rsz_b-poster_ok_immagineNews Siracusa: “Tra libri e fornelli: alla scoperta dei gusti e dei sapori del territorio siracusano. la mandorla e il Moscato: risorse da conoscere e valorizzare”. E’ il titolo del Progetto di Educazione Permanente (finanziato dall’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana) del 4° Istituto Comprensivo “Giovanni Verga” di Siracusa, premiato dal Comitato Scientifico del Premio Basile per la Formazione nella P.A. 2015.

Alla scuola Giovanni Verga è stata conferita “la Segnalazione di eccellenza per la Sezione Reti Formative”, oltre al Premio Speciale Formazione Scuola con il punteggio in ambito scolastico 782. Il Progetto ha avuto il suo percorso durante lo scorso anno scolastico ed ha visto coinvolti gli alunni di ultimo anno della Scuola dell’Infanzia d’Istituto, unitamente ad i loro genitori che sono stati coinvolti insieme in laboratori di scoperta del territorio, di educazione alimentare e di pasticceria.

Durante il progetto, i partecipanti sono stati guidati da quattro tutor, docenti della scuola, le Insegnanti Lucia Barbiera, Maria Bongiovanni , Giuseppina Coppola , Paola Fusco ed Angelica Romano e da Esperti di grande pregio alla scoperta del profondo valore storico e culturale di due prodotti gastronomici tipici della tradizione siciliana: il Moscato e la Mandorla di Siracusa.

Il primo partner di quest’avventura è stata l’Accademia Italiana della Cucina, che nella persona del Delegato di Siracusa ing. Angelo Tamburini, della dott.ssa Catia Scialabba Mossuti, dietologa dell’Ospedale Umberto I di Siracusa e del Barone Vincenzo Gandolfo di San Giuseppe ha accompagnato i piccoli allievi e i genitori in percorsi formativi, accattivanti e coinvolgenti, volti alla scoperta delle regole della buona alimentazione e della “magia” del Moscato di Siracusa, il prezioso vino DOC più antico d’Italia.

Il laboratorio di degustazione, che ha anche riguardato l’olio e il miele per i piccoli, e la situazione di apprendimento vissute presso la cantina del Barone Gandolfo hanno attratto i bambini e gli adulti in una gioiosa avventura tra sapori e tradizione. Carmelo Brancato ha guidato i partecipanti in un laboratorio di pasticceria di lavorazione della pasta di mandorla. Le sue mani e la sua grande affabilità hanno conquistato grandi e piccoli, che hanno realizzato dolci di mandorla.

Il viaggio di scoperta della mandorla si è concluso con la visita diretta dei laboratori della Pasticceria Brancato dove gli alunni hanno potuto osservare i processi di lavorazione artigianale del torrone e delle paste di mandorla. L’intervento di Paolo Uccello, formatore del Museo civico di Canicattini-Bagni (SR), ha chiuso la vivace avventura eno-gastronomica con storie e miti sulla vite.

Il Dirigente Scolastico Annalisa Stancanelli, attenta alla promozione della cultura, dei valori civili, dei talenti individuali e del successo scolastico, si è dichiarata molto soddisfatta del risultato raggiunto. La Cerimonia di premiazione si svolgerà a Siracusa il prossimo 16 ottobre, ove parteciperanno gli alunni coinvolti nel Progetto ed i rispettivi genitori, oltre au docenti ed agli esperti di Progetto.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: