ULTIM'ORA
Pubblicità elettorale - Committente Giancarlo Lo manto

Siracusa. Polemica all’Archia. Alunni “relegati” a fare lezioni nell’androne e negli spogliatoi


Siracusa. Alunni “relegati” a fare lezione tra lo spogliatoio della palestra e l’androne della scuola.

È questo quando accade, purtroppo, all’inizio del nuovo anno scolastico per alcuni studenti dell’Istituto Comprensivo Archia sito in via Asbesta.

“Già lo scorso anno – ci scrive una mamma – la sezione E aveva risentito fortemente la propria condizione di <classe di troppo>, venendo rilegata nella piccola e angusta aula di musica, dove per altro, non è stato più possibile per il professore di musica, portare avanti il progetto del laboratorio musicale e il coro che per anni è stato fonte di orgoglio della scuola. Quest’anno, nella corsa agli armamenti delle scuole la preside ha accettato nuovi alunni, creando una nuova sezione. In tal modo, gli spazi, già pochi perchè condivisi con il Giaracà, si sono ridotti ulteriormente e la classe di mia figlia (con la scusa che sono 20 a dispetto delle altre più numerose), è stata relegata in un ambiente ancora più angusto e soffocante, privo di qualsiasi rispetto delle norme di igiene e sicurezza, lo spogliatoio maschile, accanto alla palestra!”.

“La <classe> è piccola, con un’unica feritoia in alto, fuori dalla portata umana, – continua la mamma di una alunna – con un’apertura appena sufficiente al ricambio d’aria, assolutamente non adeguata alla convivenza di 21 persone per 6 ore consecutive. L’aula è talmente piccola che non permette ai ragazzini nemmeno di appendere gli zaini alle sedie e i professori per usare la lavagna sono costretti a stare a ridosso della cattedra. Al di là del fatto che la nostra classe è l’unica sprovvista di LIM (e di appendiabiti), le vie di fuga in caso di sisma o incendio sono totalmente inesistenti, essendo la porta della “classe” piccola e stretta, in quanto appunto, associata ad un ambiente adibito a spogliatoio. Inoltre la classe presenta al suo interno un bagno, da cui fuoriescono odori decisamente sgradevoli”.

Intanto oggi alle ore 17.30 ci sarà un incontro tra la dirigente scolastica e le rappresentati di classe.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: