ULTIM'ORA

Siracusa, picchia violentemente l’ex convivente: arrestato un 56enne


INAUGURATO LO SPORTELLO DI ASCOLTO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DOMESTICA PRESSO LA FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO MANGIAGALLI

News Siracusa: i Carabinieri sono intervenuti, a Fontane Bianche, arrestando per maltrattamenti verso familiari e conviventi, lesioni personali e danneggiamento un uomo del posto, classe 1959, operaio.

L’episodio, risale ad alcuni giorni fa, quando i militari dell’Arma sono intervenuti su richiesta di una donna, ex convivente dell’uomo, che aveva chiesto aiuto dopo essere stata violentemente malmenata. Soccorsa e trasportata all’ospedale di Avola (SR), la donna è stata dimessa con una prognosi di dieci giorni per i traumi e le ferite lacero-contuse riportate al volto, alla testa ed al corpo.

A scatenare la violenta aggressione sarebbe stato il diniego della donna di consentire all’uomo di riutilizzare la casa in cui avevano convissuto, ceduta dall’arrestato alla vittima, avendo l’uomo l’esigenza di andarci a vivere con la nuova compagna.

L’arrestato ha inoltre rotto varie suppellettili, gli addobbi natalizi e dato fuoco ad alcuni indumenti nello spazio esterno antistante l’ingresso dell’abitazione. In sede di denuncia è stato appurato che l’episodio si inquadra in una serie di litigi ed aggressioni fisiche e verbali, mai denunciate dalla vittima e mai refertate, iniziate nel mese di agosto 2015.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Convalidato l’arresto, per l’uomo sono stati disposti l’allontanamento dalla casa coniugale ed il divieto di avvicinarsi alla vittima ed ai luoghi dalla stessa frequentati entro una distanza minima di duecento metri.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: