ULTIM'ORA

Siracusa, patto d’intesa tra Arcigay e Giovani Giuristi: uno sportello di consulenza ed assistenza giuridica a supporto della comunità LGBT aretusea


presidente arcigay siracusa e presidente dell'associazione giovani giuristi siracusa times

Armando Caravini, presidente Arcigay Siracusa e Marina Drago, presidente dell’Associazione Giovani Giuristi

News Siracusa: un “patto d’intesa” tra i rispettivi presidenti segna l’inizio di una intensa collaborazione tra l’associazione Arcigay Siracusa e l’associazione Giovani Giuristi. Sarà infatti attivato un servizio di consulenza e assistenza giuridica capace di affermarsi strumento di difesa per tutti coloro che denunceranno abusi o violenze omofobe.

“Giovani Giuristi – spiega la Presidente Marina Dragoè un’associazione per lo più formata da studenti universitari di giurisprudenza e praticanti avvocati che, da una parte dà aiuto e assistenza giuridica ai propri soci, trattandosi dunque di un’opportunità per i futuri avvocati di fare quell’esperienza che non si impara da nessun libro e da nessun docente, e dall’altra, vuole muoversi in più ambiti sociali, da attività ricreative e culturali fino alla beneficenza, in cui verranno coinvolti tutti i soci”.

“Siamo già pronti – conclude la presidente di Giovani Giuristia collaborare con l’associazione Arcigay di Siracusa per prestare le nostre attività di consulenza e assistenza giuridica che avverranno, sia in via telematica tramite email: consulenzagiuridiche@libero.it, che nella sede dell’Associazione Arcigay SR”.

Anche Armando Caravini, Presidente Arcigay Siracusa, si dice entusiasta di “un importante traguardo raggiunto dall’associazione che offre un servizio in più alla comunità LGBT aretusea, uno sportello di consulenza giuridica in grado di far fronte a tutti i casi di violenza omofoba verbale e fisica”.

Sull’onda della nuova convenzione – prosegue il presidente Arcigay Siracusa ricordiamo la proficua collaborazione con la dottoressa Maria Vittoria Zaccagnini che attraverso lo sportello “Chiedilo a noi” offre consulenze online su tutti quegli aspetti che riguardano l’identità sessuale, sia ai diretti interessati che a familiari, amici e istituzioni che hanno bisogno di chiarimenti e supporto.

“L’omosessualità – conclude Caraviniè un modo di essere, non una scelta. Questo sportello ha come obiettivo quello di sostenere chi vuole capire di più di questa realtà”.

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: