ULTIM'ORA

Siracusa. Parcheggio viale dei Lidi, l’associazione “Io Amo Fontane Bianche” richiede al Comune la gestione


degrado-fontane-bianche-5News Siracusa: una lettera aperta al Comune, oggetto la richiesta di assegnazione per la gestione annuale della Piazza Parcheggio di Viale dei Lidi, Fontane Bianche (leggi qui). E’ la richiesta dell’associazione “Io Amo Fontane Bianche”, che riunisce residenti e non, che denunciano criticità ed anche potenzialità connesse a Fontane Bianche.L’associazione e il suo presidente Raffaele Cacici, non sono nuovi nell’esporre le innumerevoli carenze e assenze da parte dell’amministrazione comunale siracusana nei confronti di questo importante e strategico territorio. Illuminazione, fognature, acqua potabile, per non parlare delle innumerevoli segnalazioni sullo stato di abbandono del parcheggio di Fontane Bianche, di cui vuole incaricarsi per la gestione. “La nostra rabbia– spiega il presidente Cacici –  è che questo problema potremmo risolverlo noi e a costo zero per il comune ma è evidente che non c’è la volontà di farlo”. Riportiamo, di seguito, la lettera:

La stagione balneare a Fontane Bianche volge al termine fra gli insormontabili problemi che insistono in questo territorio oramai da anni e le cui soluzioni sono complesse, dispendiose e difficili. Abbiamo più volte evidenziato il problema della gestione, pulizia e manutenzione della Piazza Parcheggio di Viale dei Lidi, più volte passata alla cronaca con fotografie che la ritraggono in condizioni indegne, un vero peccato oltre ad un danno di immagine per una località prestigiosa e turistica quale Fontane Bianche è.

Abbiamo più volte manifestato il nostro interesse a prenderci cura di questa area e con i ricavati avviare una serie di progetti volti a migliorare i luoghi ed organizzare eventi, creare un punto di incontro per i residenti, un’area giochi per bambini, offrire servizi ai turisti ed ai numerosi residenti. Abbiamo saputo che è intenzione dell’amministrazione proporre un atto di indirizzo volto ad assegnare questa Piazza ad una società che una volta presa la gestione dovrebbe occuparsi di ristrutturare i luoghi. Desideriamo farvi notare che questa possibilità non è realizzabile in quanto da una nostra stima la Piazza produce un ricavato lordo intorno ai 20.000,00 euro a stagione, una società che fa questo per lavoro ne deve ricavare per forza un guadagno oltre a pagare personale e la manutenzione ordinaria, anche se il contratto prevedesse l’assegnazione per diversi anni, quanti ne servono per realizzare le opere necessarie alla ristrutturazione della Piazza? E poi, durante il periodo invernale chi si occuperà dello stato dei luoghi? Quali servizi ed attività potrà mai avviare con un esiguo guadagno del genere? Solo un’associazione radicata nel territorio, che ha a cuore la cura dei luoghi, che desidera essere orgogliosa del proprio quartiere, che vuole mostrarsi ai turisti ospiti nel migliore dei modi e senza assolutamente nessuno scopo di lucro, che può contare sull’aiuto di volontari, può realizzare qualcosa di veramente utile e buono.

Chiediamo pertanto a tutti voi di voler accettare la nostra volontà a collaborare, a risolvere quello che per qualunque amministrazione è solo un problema, Diamoci la possibilità di realizzare qualcosa di buono e di cui essere tutti orgogliosi, noi insieme a voi. Portando al consiglio comunale la nostra proposta e di approvarla. Con la promessa di non deludervi e di fare del nostro meglio.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: