ULTIM'ORA

Siracusa. Parcheggio Tribunale a “impatto zero” per l’ambiente ma non per l’economia. M5S: “il duro prezzo da pagare per la negligenza”


tribunale-680x255News Siracusa: il parcheggio a impatto zero per l’ambiente che invece avrà un impatto, decisamente pesante, nelle tasche dei contribuenti. Il Consiglio Comunale di Siracusa, nella seduta di oggi, darà l’ok al riconoscimento, e quindi al pagamento, di 111.742 euro, a seguito alla sentenza del TAR di Catania che lo scorso Gennaio, ha condannato Palazzo Vermexio per irregolarità nell’affidamento dei lavori di realizzazione del nuovo parcheggio del Tribunale di Siracusa con pannelli fotovoltaici.

I lavori erano stati aggiudicati alla “Enertronica S.p.A.”, società operante nel settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, che nello scorso agosto 2015 aveva visto l’ingresso del Gruppo Onda, attraverso la vendita del 51% della controllata Energ.it (LEGGI QUI). La seconda classificata, la ditta “Martifer Solar”, aveva fatto ricorso, e il Tribunale gli ha dato ragione, condannando il Comune al risarcimento e al pagamento delle spese legali.

“Il Tribunale amministrativo è chiaro nel condannare Palazzo Vermexio, per un motivo semplice semplice: gli atti di gara stabilivano – spiegano gli esponenti del meet up siracusano – che i posti coperti da realizzare sarebbero dovuti essere, in ogni caso, n°360 (o comunque almeno n°350), mentre risulta incontestato che l’aggiudicataria (la Enertronica, ndr) ha presentato un’offerta avente ad oggetto un numero di posti coperti non superiori a n°336”. I giudici sottolineano come: <<il difetto essenziale dell’offerta costituisce certamente, come è logico che sia, causa di esclusione>>. Per questo motivo, il TAR ha accolto il ricorso della ditta esclusa, e condannato il Comune al risarcimento e alle spese legali, per “negligenza della stazione appaltante, considerato che trattasi di vizio oggettivo, in quanto numerico, che la stessa avrebbe dovuto facilmente rilevare. Come farsi dare dei somari”.

“Lo scorso mese di Gennaio il Sindaco Garozzo – dichiara meet up 5 stelle – si era affrettato a dire che: <<La Corte dei Conti, una volta individuati i componenti della commissione, nel caso in cui abbiano commesso un errore, agirà di conseguenza. Non pagheranno le casse comunali se non in fase di anticipazione>>. La commissione era costituita dal Presidente di gara, Ing. Natale Borgione, dall’esperto in materie giuridiche, Avv. Ferdinando Logorelli, e dall’esperto in materie tecniche, l’Ing. Palermo Gaetano”.

“Questa volta – concludono i pentastellati –  speriamo davvero che alle parole del Sindaco seguano i fatti, perché non è possibile scaricare sempre sulla cittadinanza i costi della negligenza della classe dirigente di questa città. Sempre che la procura non individui elementi di rilevanza penale”. 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: