ULTIM'ORA

Siracusa. Parcheggio Von Platen, il Comune approva la riqualificazione


parcheggio von platen siracusa timesNews Siracusa: riqualificare il parcheggio Von Platen. Firmato protocollo intesa tra il Comune, assessorato alle Politiche sociali e servizio di Protezione Civile, le associazioni di solidarietà sociale e le organizzazioni di volontari della Protezione Civile per la costituzione di una rete che consentirà di allestire una tenda presso il parcheggio Von Platen per l’accoglienza dei “senza tetto” nei periodi di freddo più intenso. L’atto di indirizzo per la riqualificazione del parcheggio Von Platen, proposto da Alessandro Acquaviva, parte dal ruolo centrale che il sito può svolgere in una sistema di mobilità integrata basata sui parcheggi scambiatori. “All’Amministrazione – ha chiarito Acquaviva durante la sua relazione – si chiede un’immediata messa in sicurezza dell’area e l’istituzione di un Peg dedicato per la sua manutenzione da finanziare con il 15 per cento dei proventi della sosta dei bus turistici e dei camper.

Pronto a fare il possibile per la riqualificazione del parcheggio è l’assessore ai Lavori pubblici, Alfredo Foti,  ma contrario all’idea di un affidamento ai privati che nella gestione dei beni comunali “sul fronte della manutenzione hanno sempre fallito”.

Hanno sottoscritto i protocolli la Croce Rossa Italiana, che si è impegnata alla fornitura e al montaggio di una tenda pneumatica; le associazioni “Ronda della Solidarietà”, “Comunità S. Martino di Tours”, e Caritas che si sono impegnate a fornire i pasti ai senzatetto e a promuovere l’iniziativa presso le loro mense e le loro strutture; l’associazione Astrea, in memoria di Stefano Biondo, che fornirà i pasti ai volontari che presteranno servizio di vigilanza e assistenza, vestiario e coperte. Le organizzazioni di volontariato della protezione civile – A.N.V.C.F., MISERICORDIA, RANGER, A.A.S., CISOM, A.V.S.A., R.O.S.S. e C.E.S.U.L.- opereranno garantendo la presenza di personale socio-sanitario ed assistenziale che turnerà nelle ore notturne per vigilare e assistere gli indigenti presenti nella tendopoli. Il Comune, oltre al sito dove allocare la struttura fornirà l’allaccio alla rete elettrica, i servizi igienici, garantirà le coperture assicurative ai volontari ed il rimborso delle spese di carburante.

Per l’assessore alle Politiche sociali, Rosalba Scorpo si tratta di “Un traguardo molto importante per l’Amministrazione Garozzo, sempre sensibile alle fasce più deboli e pronta a mettere in campo risorse per realizzare interventi così importanti in un periodo di crisi come questo”.

L’idea di offrire un luogo di riparo ai senzatetto, oltre che di Scorpo, è anche del presidente della 2° commissione, Sonia D’Amico: “un solo scopo, aiutare chi è meno fortunato”: lo dichiara il presidente della II Commissione, che aggiunge: “in piena sintonia e collaborazione sono state avviati momenti di confronto con le varie realtà che giornalmente assistono i meno abbienti al fine di strutturare una sorta di intervento sperimentale. L’idea è stata immediatamente sposata dalle associazioni di volontariato e della protezione civile che si sono messe a disposizione per la realizzazione del progetto da tradurre subito in atti concreti prima che il freddo mieta delle vittime”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: