ULTIM'ORA

Siracusa: parcheggiatori abusivi, nasce l’applicazione per segnalarli


parcheggiatori abusiviNews Siracusa: “parcheggiatori”. Un’applicazione che raccoglie le segnalazioni sui posteggiatori abusivi sparsi per i comuni di tutta Italia, fornendo dettagli sulle tariffe richieste.

L’idea di “parcheggiatori” – sviluppata da un team composto da Pasquale Mauriello (Idea & Web Conding), Fabio Ranieri (Android App & Web Coding), Antonio Puledda (Graphic & Design), Michele Plantamura (Windows Phone App) e Francesco Ficetola (iOS App) – è quella di creare un community per il parcheggio sicuro, in cui gli utenti possano condividere informazioni utili agli altri automobilisti che, in cerca di un posto auto, si imbattono sempre più spesso nei parcheggiatori abusivi che “presidiano” le zone di parcheggio più popolari e chiedono, illegalmente, denaro per posteggiare.

Esaminando i dati offerti dall’applicazione, la regione Campania detiene il primo posto con 1453 segnalazioni, segue la Sicilia con ben 672 segnalazioni, terzo classificato è invece il Lazio con 218.

Per la città di Siracusa è possibile individuare 15 segnalazioni di parcheggio abusivo sparse tra le vie della città. Si parte da zona cimitero in viale Ermocrate, poi viale Augusto e zona Ospedale Umberto I, in via Giuseppe Testafferata. Proseguendo, dai dati forniti dalla App, risultano “positive” Via Re Ierone II,Via Mons Giuseppe Bruno e via Palermo.

Le maggiori segnalazioni arrivano, però, dal centro storico. In Ortigia, infatti, si registrano, da parte dell’utenza, parcheggiatori abusivi distribuiti in Riva Nazario Sauro, via Trieste, via Emanuele De Benedictis, Foro Vittorio Emanuele e Belvedere San Giacomo.

Quando un utente invia una segnalazione, è possibile specificare la tariffa richiesta per parcheggiare senza subire danni e, in caso contrario, i rischi che si corrono quando il parcheggiatore abusivo non viene pagato. Per il capoluogo aretuseo le tarrife partono da una cifra a piacere, per arrivare fino a 2 euro. Gli utenti, inoltre, dichiarano che per il mancato pagamento si incorre in bestemmie o minacce da parte del parcheggiatore abusivo.

 

 

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: