ULTIM'ORA

Siracusa, Pantano: “Castello Eurialo pulito ma ancora chiuso”


Castello Eurialo Siracusa Times

Fortezza Eurialo, 402 a.C – 397 a.C.

News Siracusa: il presidente del consiglio di circoscrizione Belvedere, Enzo Pantano chiede a gran voce che la fortezza Eurialo sia nuovamente resa fruibile in quanto rappresenterebbe una vera e propria attrazione turistica per la città di Siracusa.

Il castello Eurialo è stato ripulito qualche settimana fa, ma resta ancora chiuso con ovvie ripercussioni in termini turistiche e d’immagine non soltanto della circoscrizione di Belvedere ma di tutta la città. Questo monumento è infatti tra i più importanti al mondo per le sue caratteristiche storiche di alta ingegneria e per la sua unicità, eppure resta ai margini della promozione culturale di Siracusa in maniera inspiegabile.

Nelle scorse settimane – prosegue Pantano –  dopo le proteste legittime di residenti e turisti, il sito del castello Eurialo è stato ripulito dalle erbacce che lo ricoprivano completamente ma non è stato ancora possibile aprirlo al pubblico per le ormai consuete ragioni legate alla carenza di fondi regionali e personale di custodia.

In questi giorni sono state numerose le richieste da parte dei visitatori che si trovano dinanzi al cancello sbarrato di questo straordinario sito archeologico e lamentano l’assenza di una fruizione corretta. Alcuni hanno anche chiesto le ragioni per cui il castello Eurialo è stato ben ripulito ma non aperto al pubblico, domanda a cui non abbiamo saputo rispondere ed è per questo che chiediamo alle istituzioni locali e regionali di accendere i riflettori su questo monumento che rappresenta un simbolo culturale per Belvedere e Siracusa eppure resta ai margini della promozione turistica.

La mancata fruizione del castello Eurialo è anche una occasione mancata per Belvedere che merita maggiore attenzione anche per le sue potenzialità turistiche: la fortezza greca potrebbe essere il centro di un percorso dedicato alla storia che comprenda anche le Mura dionigiane. A questo si potrebbero aggiungere altri tesori che il nostro quartiere custodisce a partire dal cosiddetto “semaforo”. Inoltre, la stessa tipologia storica di Belvedere meriterebbe maggiore attenzione poiché è un esempio di borgo da riscoprire”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: