ULTIM'ORA

Siracusa: Pantanelli vs Real Siracusa. Capitan D’Agostino: “In campo per dare il massimo”


alessio d'agostino centrocaampista real SiracusaNews Siracusa: dopo l’Hellenika, la Pantanelli. Seconda, difficile, stracittadina consecutiva per il Real Siracusa, opposto domani in trasferta (calcio di inizio alle 15,30) alla squadra di Roberto Culotti, reduce dal pari colto a Trecastagni nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso. Dal punto di vista fisico, i ragazzi di Danilo Gallo arrivano più riposati a questa gara, non essendo scesi in campo in settimana perché il calendario prevedeva per loro un turno di riposo. La stessa cosa, però, non può dirsi per ciò che riguarda l’aspetto mentale, visto che il pesante ko di sei giorni fa ha intaccato il morale dei giocatori. L’allenatore biancorosso si aspetta una pronta reazione nervosa, ben consapevole che il gap tecnico-tattico con la Pantanelli è notevole.

Il Real Siracusa avrà ben poco da perdere, anche se capitan D’Agostino, ex di turno, prova a suonare la carica. “Giocheremo per rendere difficile la vita alla Pantanelli. Sappiamo che loro sono superiori sotto tutti i punti di vista – ha detto – ma questo non vuol dire che non lotteremo. L’impegno non mancherà e cercheremo con tutte le nostre energie di contrastare gli avversari in tutte le zone del campo”. Non è la prima volta che il centrocampista del Real Siracusa gioca contro la sua ex squadra con cui ha disputato tre stagioni (una negli Esordienti, due nei Giovanissimi). “L’emozione ci sarà perché per me non può essere una partita come le altre – ha rivelato -. Conosco bene mister Culotti, che mi ha avuto in squadra. Sarà un piacere incontrarlo. In campo, poi, darò il massimo, così come tutti i miei compagni”. Assente l’altro ex Bonanno per infortunio, tra i titolari dovrebbe esserci Rizza. Di Natale e Anselmo larghi sulle fasce, Maieli terminale offensivo.

Si reca ad Avola la squadra Giovanissimi regionale per affrontare, domani alle 15,30, i padroni di casa dell’Atletico. Terza in classifica e con la seconda miglior difesa del torneo (appena due le reti incassate) la compagine di Ernesto Maiorca cercherà il settimo risultato utile consecutivo. “Mi aspetto una partita difficile anche se la classifica potrebbe far pensare diversamente – ha affermato il tecnico del Real Siracusa -. Giocare ad Avola non è mai semplice e, se non entreremo in campo con la giusta concentrazione, potremmo andare incontro ad un pomeriggio complicato”. A Maiorca non è piaciuto lo spirito con cui alcuni giocatori hanno affrontato la partitella in famiglia di ieri con gli Allievi. “Non permetterò ai miei ragazzi – ha concluso – di sottovalutare l’impegno, è già accaduto nel primo tempo del match con l’Hellenika e non deve ripetersi. Voglio grinta e determinazione perché solo così riusciremo a superare anche questo ostacolo”. Unico assente l’infortunato Busà, al suo posto giocherà Iacono.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: