ULTIM'ORA

Siracusa, Operazione “Alto Impatto”. Controlli in tutta la provincia: un arresto, dieci persone denunciate e sanzionati due esercizi commerciali


News Siracusa: in tutta la giornata di ieri e fino alle prime luci dell’alba dei oggi, i Carabinieri di tutto il Comando Provinciale, su impulso del Comandante Provinciale, Col. Luigi Grasso, hanno effettuato un servizio coordinato su tutto il territorio della Provincia, finalizzato alla prevenzione dei reati e a garantire la sicurezza dei cittadini e dei turisti soprattutto nelle aree più frequentate nella stagione estiva. Sono stati intensificati i servizi di prossimità, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani. Gli oltre 70 militari impegnati e le35 pattuglie dispiegate in tutta la provincia, sono stati impiegati in un ampio servizio, che rientra in una strategia di ancor più imponente azione preventiva messa in atto dal Comando, che ha portato all’arresto di una persona sulla quale pendeva un provvedimento dell’autorità giudiziaria, alla denuncia di 10 persone nonché alla sanzione di due esercizi commerciali di ristorazione. Anche in materia di circolazione stradale sono state elevate numerose contravvenzioni soprattutto per comportamenti che avrebbero potuto compromettere la sicurezza degli utenti della strada, ciclisti e pedoni in particolare.

Pertanto, nel corso della giornata appena trascorsa sono state incrementate le pattuglie impiegate sul territorio che hanno effettuato servizi preventivi e di contrasto alle forme di illegalità nelle zone di emarginazione sociale, con pattuglie a piedi nelle zone di ritrovo e presso i principali stabilimenti balneari, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati, sorvegliati speciali e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di armi, refurtiva e sostanze stupefacenti.

Grazie al supporto dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa, sono state effettuate anche mirate verifiche presso alcuni esercizi commerciali dediti alla somministrazione di cibo e bevande al fine di verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie di settore e la regolarità delle previste autorizzazioni amministrative.

Il bilancio dei controlli si può riassumere in: 1 arresto in esecuzione di provvedimento dell’A.G. Nel corso delle prima serata di ieri mercoledì 19 luglio, a Rosolini, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto D. M. M., classe 1976, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, in ottemperanza ad ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dal Tribunale di Siracusa – sezione del Giudice per le Indagini Preliminari a seguito delle reiterate violazioni della misura cautelare degli arresti domiciliari cui lo stesso era sottoposto. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Una denuncia per guida sotto l’influenza dell’alcool. CA. classe 1991, controllato alla guida della propria autovettura, a seguito di accertamento etilometrico, risultava avere tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l; 3 denunce per il reato di furto aggravato. Z. S. classe 1984 è stato sorpreso dai militari operanti subito dopo aver asportato 20 KG di limoni da un terreno di cui si sconosce il proprietario; C.M. classe 1949, siracusane e F.W., classe 1979, tunisino, a seguito di controllo presso le abitazioni è stato riscontrato l’allaccio abusivo alla rete elettrica bypassando il contatore di casa per non pagare la fornitura dell’energia elettrica.

Una denuncia per il reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri. F.B., classe 1980, augustana, a seguito perquisizione veicolare e domiciliare veniva trovata nel  possesso illecito di nr. 19 pacchetti di sigarette confezionati e sprovvisti del contrassegno di stato italiano; 1 denuncia per il reato di ricettazione. L. P. classe 1981, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un motore di barca risultato provento di furto. Il motore è stato restituito al legittimo proprietario.

Una denuncia per il reato di disturbo alla quiete pubblica. D.M. classe 1985, siracusana, proprietaria di un bar nel centro cittadino di Siracusa, è stata denunciata per aver consentito ad un complesso musicale di continuare a suonare ad alto volume oltre l’orario consentito; una denuncia per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale di p.s.. V. G. classe 1986, in atto sottoposto alla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, è stato controllato in compagnia di altri soggetti gravati da precedenti penali, violando, così, le prescrizione imposte dalla citata misura di prevenzione.

Una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.F.F. classe 1991, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di 10 gr. di marijuana e di 100 semi di canapa indiana nonché di un bilancino elettronico di precisione, il tutto sottoposto a sequestro; 1 denuncia per il reato di guida senza patente perché mai conseguitadi D.M.R., classe 1959, siracusano, pregiudicato.

Elevate 2 sanzioni amministrative per un importo 4.000 euro per violazioni in materia igienico – sanitaria. In particolare, a seguito dei vari controlli effettuati con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa presso vari esercizi commerciali del territorio, in un ristorante è stata accertato il mancato aggiornamento dei registri di autocontrollo HACCP. Analoga sanzione è stata contestata al titolare di una paninoteca ambulante.

Elevate 32 contravvenzioni per infrazioni varie al Codice della strada. Tra queste 5 sono state elevate ad altrettanti soggetti trovati alla guida della propria autovettura con patente mai conseguita e/o revocata per i quali, alla luce della recente modifica normativa di settore, è scattata una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ed il fermo amministrativo del mezzo; 5 persone sono state sanzionate poiché sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro è scattata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo; 7 persone sono state colte alla guida dei propri motocicli/ciclomotori senza indossare il casco: per ciascuno di loro scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente; 6 contravvenzioni per uso del telefono durante la guida e 8 utenti sanzionati poiché senza cintura di sicurezza.

Undici persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti in quanto trovate tutte in possesso di modiche quantità di marijuana ed hashish destinata all’uso personale e più di 70 grammi di stupefacente complessivamente sequestrato; oltre 500 persone controllate ed identificate; 320 mezzi fermati e sottoposti a controllo di cui 4 sono stati sequestrati; 19 esercizi pubblici ispezionati; 70 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa; controllate 72 persone sottoposte ad obblighi di vario genere in tutto il territorio di competenza.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: