ULTIM'ORA

Siracusa, Open Land: Zito rivolge un’interrogazione all’Ars


stefano zito siracusa times

News Siracusa: “la vicenda “Open Land” pende come una spada di Damocle sul portafoglio dei siracusani”: ha reso noto il Deputato all’ARS, Stefano Zito del M5S, il quale ha iniziato un’ attività di verifica direttamente presso gli uffici competenti per stabilire se questa vicenda e gli atti che l’hanno accompagnata durante il percorso siano in regola con l’ordinamento giuridico.

Zito ha inoltre rivolto un’interrogazione parlamentare al Presidente della Regione, dell’Assessore per le Autonomie Locali e la Funzione Pubblica e dell’Assessore al Territorio e all’Ambiente, per sapere: se non ritengano opportuno verificare eventuali comportamenti posti in essere in violazione della trasparenza amministrativa da parte dei soggetti coinvolti; se si intende verificare come sia stato possibile che la documentazione presentata al protocollo generale non sia arrivata in tempo all’ufficio urbanistica. Si chiede inoltre, di verificare il responsabile del protocollo generale ed eventuali altri responsabili che, in quel periodo, erano in servizio ed erano preposti alla notifica all’ufficio urbanistica della documentazione pervenuta al protocollo generale. Infine, qualora dovessero riscontrarsi responsabilità nelle condotte poste in essere dai dirigenti e/o preposti di tutti gli uffici coinvolti, a prescindere dalle eventuali condanne penali, si chiede se non ritengano opportuno attivarsi affinché il comune di Siracusa si rivalga economicamente sui soggetti responsabili piuttosto che gravare sulla collettività

“Non è la prima volta che vicende poco chiare in merito all’operato di dirigenti e funzionari del Comune di Siracusa, finiscono con conseguenze che si ripercuotono sistematicamente sul portafoglio della città tutta – fa sapere Zito. La formazione del silenzio-assenso su un’istanza di titolo edilizio, da cui scaturisce il danno che da oltre 5 anni tiene sospeso il fiato dei siracusani, dovrebbe presupporre il rispetto delle norme urbanistiche e dei regolamenti edilizi e non risulta ben chiaro il comportamento del comune di Siracusa sulla vicenda. Stesse considerazioni sull’operato e sulle scelte legali probabilmente azzardate o inadeguate che il Comune di Siracusa ha affrontato relativamente a quanto esposto”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: