ULTIM'ORA

Siracusa, omicidio Eligia Ardita: gli uomini del Ris all’interno della casa di via Calatabiano per nuove ricerca. Leonardi trasferito al nord


News Siracusa: da tre giorni Christian Leonardi non è più detenuto nella Casa Circondariale di Cavadonna.

L’uomo che confessò lo scorso 19 settembre l’omicidio della moglie Eligia Ardita, gravida all’ottavo mese, è stato trasferito in un carcere del nord in attesa che la Procura della Repubblica completi le indagini sulla morte della giovane infermiera aretusa avvenuta il 19 gennaio 2015.

La nuova destinazione del detenuto è tenuta segreta. Il trasferimento di Leonardi è avvenuto la scorsa domenica quando gli agenti della penitenziaria lo hanno prelevato dal reparto protetto dove si trovava detenuto sin dal primo giorno della sua carcerazione.

Da qualche ora, intanto, all’interno della casa coniugale di via Calatabiano dove fu uccisa Eligia hanno fatto accesso i Carabinieri del Ris di Messina per seguire ulteriori rilievi.

Per gli uomini del reparto investigazioni scientifiche quello di oggi è il secondo sopralluogo eseguito all’interno dell’abitazione dove Eligia è stata uccisa. La prima visita del Ris condusse alla confessione il marito assassino dell’infermiera aretusea.

Oggi è previsto anche un sopralluogo all’interno del garage di Leonardi alla ricerca di nuove prove che possano fare ulteriore chiarezza sull’assurda morte di Eligia e della piccola Giulia che portava in grembo da otto mesi.

Per le foto si ringrazia Francesca Ardita 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: