ULTIM'ORA

Siracusa, omicidio Eligia Ardita. Christian Leonardi torna a Cavadonna


christian leonardi siracusa timesNews Siracusa: ordine di trasferimento alla casa circondariale di Cavaddona per Christian Leonardi, reo confesso dell’omicidio di Eligia Ardita, la giovane infermiera aretusea e della piccola Giulia che portava in grembo da otto mesi.

Leonardi torna, quindi, a Siracusa dopo il suo precedente trasferimento al carcere di San Vittore di Milano avvenuto lo scorso 20 ottobre, per rendere più semplice l’assistenza legale con l’allora avvocato Aldo Gioacchino Scuderi (LEGGI QUI). Ma è il 29 ottobre 2015 quando l’avvocato Scuderi decide di abbandonare il caso e di non essere più il legale difensore dell’assassino di Eligia Ardita.

Christian Leonardi aveva confessato, l’omicidio della moglie solo dopo otto mesi dall’atroce delitto (LEGGI QUI). Era il 19 settembre quando, in concomitanza dell’arrivo dei Ris di Messina nella casa di via Calatabiano, messo alle strette, decise di recarsi al comando provinciale del Carabinieri per rivelare quel terribile segreto avvenuto all’interno della casa dove uccise, con estrema freddezza, Eligia e conseguentemente la bambina che portava in grembo.

Quella stessa scena del delitto studiata e analizzata dalla scientifica a cui hanno avuto accesso due volte per cercare di porre fine ad ogni tipo di dubbio sia sul delitto della puerpera aretusea sia sugli ipotetici complici del Leonardi, la sera dell’omicidio.

La notizia del ritorno dell’uxoricida al carcere di Cavadonna riporta, ancora una volta, al centro dell’opinione pubblica i tragici avvenimenti del 19 gennaio 2015. Una notizia che certamente colpisce l’intera comunità siracusana che non ha mai dimenticato e non ha mai perdonato. Adesso più vicina che mai alla famiglia Ardita, determinata a portare verità e giustizia per mamma Eligia e la piccola Giulia.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: