ULTIM'ORA

Siracusa, omicidio Ardita: il video dell’abitazione dove fu uccisa la giovane Eligia


News Siracusa: E’ stato sottoposto il dissequestro, da parte della Procura della Repubblica, dell’abitazioni di Eligia Ardita, l’infermiera aretusea, gravida all’ottavo mese, morta per mano del marito Christian Leonardi,  lo scorso 19 gennaio 2015 (leggi qui).

L’uomo, reo confesso dell’atroce delitto ed accusato di omicidio volontario e procurato aborto,  allo stato attuale si trova recluso all’interno del carcere lombardo di San Vittore (leggi qui).

Inizia così, per la famiglia Ardita, un nuovo percorso che vedrà l’appartamento sito in via Calatabiano diventare una fondazione contro la violenza sulle donne (leggi qui). Un gesto per onorare la memoria di Eligia e della piccola Giulia.

Siracusa Times, in compagnia di papà Agatino, è entrato questa mattina all’interno dell’abitazione dove i Carabinieri del Ris di Messina hanno fatto accesso due volte per cercare di porre fine ad ogni tipo di dubbio sia sul delitto della puerpera aretusea sia sugli ipotetici complici del Leonardi, la sera dell’omicidio.

Intanto, con grande sorpresa, i genitori di Eligia hanno trovato, all’interno dell’appartamento posto all’ultimo piano, degli indumenti appartenenti all’avvocato Aldo Gioacchino Scuderi, ormai ex legale (leggi qui) del Leonardi.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: