ULTIM'ORA

Siracusa, oggi e domani torna la “Mela di Aism”


News Siracusa: torna la Mela di AISM in 5 mila piazze italiane per sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla  e implementare i servizi per i giovani i più colpiti dalla malattia. A fronte di una donazione minima di 9 euro si protrà portare  a casa  un sacchetto da 1,8 kg di mele della qualità Granny Smith (mela verde), NoaRed ( mela rossa) e Golden Delicious (mela gialla).

Sabato 7 e domenica 8 ottobre, anche a Siracusa l’evento di sensibilizzazione, di informazione e di raccolta fondi “La Mela di AISM”: oltre mille sacchetti di mele saranno distribuiti per sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla e implementare i servizi per i giovani i più colpiti dalla malattia.

I volontari Aism, insieme ai volontari della Croce Rossa Italiana, saranno in piazza San Giovanni, largo XXV Luglio, e poi nei due supermercati Simply (viale Tisia e viale Scala Greca) e in provincia a Floridia, Augusta, Palazzolo, Noto, Melilli.

Siamo in piazza per chiedere l’aiuto dei siracusani nella nostra sfida quotidiana – ha detto Alessandro Ricupero, presidente AISM Siracusa -. Alle tante persone che ritengono di essere state sconfitte perché è stata diagnosticata loro la sclerosi multipla, noi continuamo a gridare con forza che con la sclerosi multipla si può convivere, che la ricerca sta dando ottimi risultati e con l’aiuto dei farmaci oggi una persona con sm può continuare a coltivare i suoi sogni. Oggi e domani chiediamo l’aiuto dei siracusani che con un piccolo gesto possono fare tanto”.

Grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, la sclerosi multipla si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona.

La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi. Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica: per garantire oggi una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, per trovare la causa della SM e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino.

AISM con la sua Fondazione ha da sempre sostenuto la ricerca sulla SM a 360 gradi, facendo il massimo per accellerare i risultati in grado di cambiare in meglio la vita di tante persone.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: