ULTIM'ORA

Siracusa. Nuova clinica Villa Rizzo, giudicato inaccettabile l’appello del pm sul sequestro dei beni rivendicati da Td Medical


villa rizzo - siracusatimesNews Siracusa: nuova clinica Villa Rizzo. Revocato il sequestro preventivo d’urgenza a richiesta del pubblico ministero, disposto sui beni rivendicati dalla società Td Medical.

Il Tribunale del Riesame, accogliendo i rilievi dei difensori – gli Avvocati Giovanni Grasso, Francesca Ronsisvalle ed Erika Giardino, difensori del signor Giuseppe Liuzza, della signora Valentina Ferrauto e di due componenti del Collegio Sindacale della società Nuova Clinica Villa Rizzo – ha affermato che il provvedimento appellato dal PM non fosse, in realtà, impugnabile ed ha evidenziato altresì, come il Pubblico Ministero avesse omesso di chiedere al GIP l’emissione del decreto di sequestro; è stato inoltre significativamente sottolineato che, disponendo il sequestro preventivo in via d’urgenza nonostante le indagini preliminari fossero già concluse, il Pubblico Ministero avrebbe <<esercitato un potere non conferitogli dalla legge>>.

I legali si dicono soddisfatti anche della decisione del Tribunale del Riesame di estromettere dal procedimento la società Clinica Villa Rizzo s.r.l., che aveva chiesto di intervenire a sostegno della posizione della Procura: <<nel condividere le nostre osservazioni, il Tribunale del Riesame ha sancito che la società Clinica Villa Rizzo non è persona offesa rispetto ai reati contestati ai signori Liuzza e Ferrauto, e non è titolare di interessi meritevoli di tutela da parte dell’ordinamento>>.  A seguito di tale ordinanza, emessa nel corso dell’udienza camerale del 21 gennaio 2016, il Tribunale aveva invitato l’avv. Cavallaro, difensore della Clinica Villa Rizzo, ad allontanarsi dall’aula.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: