ULTIM'ORA

Siracusa. Vandali in azione in Ortigia: abbattuto un palo dell’illuminazione alla Marina


News Siracusa: notte di ordinaria “Follia” in Ortigia, abbattuto un palo dell’illuminazione pubblica alla Marina. Pubblicate sui social alcune foto che mostrano lo scempio compiuto nel centro storico di Siracusa. Una Marina “riqualificata” che torna ad essere deturpata dalla movida e da chi non rispetta le regole. Gesti di inumana comprensione che finiscono sui social. Tra le panchine e gli alberi, il palo completamente “sradicato” dal suolo. L’ultimo caso di inciviltà di questa estate estate siracusana, rumorosa e “fastidiosa” per tutti i residenti. E sono gli stessi siracusani a commentare sgomenti l’ennesimo sfregio compiuto alla loro amata Ortigia.

La cause ricadono probabilmente a un puro atto di vandalismo, come sostiene il consigliere della Circoscrizione Ortigia, Raffaele Grienti. “Un palese atto vandalico, che va attenzionato e naturalmente condannato, ma purtroppo non é un caso isolato, bensì è uno dei tanti atti vandalici che accadono, non solo in Ortigia, ma ovunque a Siracusa.  Dato che il suddetto palo ricade su suolo comunale, ho avvisato immediatamente chi di competenza e mi è stato riferito che era già stato effettuato l’intervento di sistemazione”. 

“Passo spesso dalla Marina – prosegue il consigliere di quartiere, dichiarando – e conosco i proprietari di tutte le attività presenti nel posto e devo riconoscere che cercano in ogni modo di tenere sotto controllo la situazione: la musica ha sempre un volume controllato e l’occupazione di suolo pubblico e molto meno selvaggia rispetto a quella che si può riscontrare in altre viuzze del centro storico”.

“In merito all’abbattimento del palo dell’illuminazione pubblica – conclude Grienti –  va detto che ognuno deve fare la propria parte: le autorità preposte i controlli di vigilanza del caso, i proprietari delle attività devono segnalare immediatamente a chi di competenza eventuali situazioni a rischio, e i clienti dei locali devono tenere un comportamento responsabile per se stessi e per gli altri”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: