ULTIM'ORA

Siracusa. Notte di Capodanno: controlli a tappeto dei carabinieri su tutto il territorio


News: la notte di Capodanno sembra essere trascorsa senza particolari problemi. Diversi i festeggiamenti nelle piazze della Provincia ad iniziare dalla Città di Siracusa dove, nella centralissima Piazza Duomo, specie dalle 23 in poi, migliaia di persone festanti si sono riversate. I Carabinieri del Comando Provinciale hanno assicurato, in un contesto di perfetto coordinamento con le altre Forze dell’Ordine ed in linea anche con le determinazioni del CPOSP (Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica), incisivi servizi di ordine e sicurezza pubblica e di controllo del territorio, pattugliando i centri abitati per tutto il giorno.

In Ortigia i servizi sono iniziati sin dalla mattina precedente con controlli anche effettuati dall’alto con l’ausilio di un elicottero del 12° Elinucleo Carabinieri di Catania. Particolare attenzione è stata posta per la vendita non autorizzata di artifizi pirotecnici, in questo periodo particolarmente attiva. I militari hanno sequestrato decine e decine di botti illegali per un peso di oltre 100 chili.

Particolare attenzione alla sicurezza stradale: in questo ambito 3 giovanissimi sono stati individuati alla guida in condizioni psico-fisiche alterate da un’assunzione di alcolici oltre i limiti previsti e sono state elevate ben 29 contravvenzioni per infrazioni al codice della strada; 2 le persone segnalate alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono stati oltre 100 i militari impegnati nelle 24 ore per controllare il territorio, con servizi a piedi,in auto, moto ed a bordo della stazione mobile.

Il Comandante Provinciale, Colonnello Luigi Grasso ed il Comandante della Compagnia di Siracusa, Maggiore Alessandro Chichi, hanno assicurato la loro presenza ufficiale in Piazza Duomo anche al fine di festeggiare il nuovo anno con il personale in servizio, con familiari e con il Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri aretusea ed alcuni soci.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: