ULTIM'ORA

Siracusa: “Non convince la proposta dell’Assessore Borsellino sulla rimodulazione dei posti letto”, lo dichiara l’On. Vinciullo


sanità Siracusa Times

Sanità – Immagine di repertorio

News Siracusa: l’On. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione all’ARS, ha dichiato nella giornata di oggi: “Non può convincere, né è credibile, la proposta che l‘Assessore Regionale della Salute, On. Lucia Borsellino, ha avanzato, in Commissione Sanità, ieri mattina”.

Secondo l’On. Vinciullo procedere ed inoltrare la proposta dell’On. Borsellino rappresenterebbe un grave danno per il servizio sanitario della provincia di Siracusa.

L’Onorevole prosegue affermando: “Quello che non convince e che non accettiamo è che venga utilizzata la massa finanziaria del 2010, ridotta del 1,5%, in quanto già quello stanziamento, assolutamente inadeguato alle necessità della provincia di Siracusa, ha di fatto impedito l’assunzione dei primari, dei medici e del personale paramedico, e quindi come si potrà ora, sempre con le stesse risorse, fare quello che fino ad ora non è stato possibile fare?”.

Le motivazioni menzionate hanno indotto Vinciullo a contestare la decisione dell’Assessore Borsellino.

Le spese vanno ad ogni modo contenute entro la massa finanziaria del 2010, ma sarebbe opportuno prima di procedere, riequilibrare fra le varie province ingiustizie che rischiano di compromettere ulteriormente le deficienze della sanità aretusea.

Il budget, così proposto risulta essere inadeguato poiché non sarebbe sufficiente per risolve i problemi degli ospedali di Augusta, Avola, Lentini e Noto, aggravando i problemi dell’ospedale di Siracusa. In definitiva sarebbero inoltre a rischio le assunzioni del nuovo personale.

L’On. Vinciullo conclude: “Nel contestare le decisioni della Borsellino, chiedo ai Sindacati, ai Sindaci, all‘Ordine dei Medici e al personale tutto del settore sanitario, di organizzare un tavolo di confronto, prima che la sanità della provincia di Siracusa diventi definitivamente serva di quella di Catania”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: