ULTIM'ORA

Siracusa. Il “no” di Crocetta all’accorpamento Camere di Commercio: il commento delle associazioni di categoria


camera-di-commercio-2News: accorpamento Camere di Commercio, una questione che sembrava chiusa ma che invece, a quanto pare, potrebbe rivelare ancora dei risvolti inaspettati. Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta nei giorni scorsi ha inviato una nota al Ministro dello Sviluppo Economico per comunicare la propria volontà di promuovere la revoca dell’accorpamento delle Camere di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa riconoscendo anche, implicitamente, con la proposta di nuovi e più severi e veritieri controlli, le gravi irregolarità a più riprese denunciate, sia dalle scriventi sia da altre associazioni.

“Le associazioni di categoria  siracusane comunicano quanto segue: “Il Presidente della Regione sia però adesso conseguente, revochi con immediatezza il decreto a propria firma di nomina dei componenti del Consiglio Camerale e disponga la revoca degli atti dell’Assessore Lo Bello, ed in particolare il decreto di assegnazione dei seggi e la convocazione del Consiglio per il prossimo 14 febbraio, e del Commissario Tornabene, ovverosia la decisione, da noi contestata e impugnata innanzi al TAR, di tornare indietro rispetto alla legittima decisione di rivedere l’ipotesi di accorpamenti camerali.

 Tra l’altro il TAR ha fissato l’udienza di merito al prossimo 6 luglio e sarebbe pertanto una ulteriore forzatura consolidare un percorso che adesso anche lo stesso Crocetta sta giudicando assai dubbio. In assenza di tali revoche, e nel permanere di un quadro assai inquietante che abbiamo messo in luce con esplicite diffide, trasmesse per conoscenza anche alle Procure della Repubblica interessate, saremo costretti a procedere a tutela dei nostri diritti, nell’interesse del territorio aretuseo, con ancora più forza e determinazione”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: