ULTIM'ORA

Siracusa, “Natale sicuro”: controlli a tappeto dei Carabinieri nella provincia


News: grande impegno dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa nei giorni del Natale che hanno impiegato oltre 120 pattuglie su tutto il territorio con 250 uomini che hanno pattugliato le aree urbane e cittadine di tutta la Provincia. Gli straordinari  servizi di controllo delle territorio predisposti in adesione a quanto stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e in ottemperanza alle line guida fornite dalla scala gerarchica dell’Arma, hanno consentito di garantire una maggiore sicurezza in tutti i luoghi dove residenti e turisti hanno potuto godere appieno e nel massimo della serenità delle giornate di festa.

Pattuglie appiedate, automontate ed in abiti civili hanno vigilato con la massima discrezione contribuendo ad aumentare notevolmente la percezione del senso di sicurezza. Sono stati attentamente vigilati aree e luoghi connotati da un significativo afflusso di persone nonché alberghi e strutture ricettive, con particolare attenzione anche a tutte le località dove sono ubicate chiese, santuari, cimiteri, luoghi simbolo della cristianità, banche, esercizi e centri commerciali.

Nel territorio della Compagnia di Siracusa, complessivamente, sono state svolte 46 pattuglie automontate/motomontate, ed impiegati 90 Carabinieri, sia in uniforme che in abiti civili per servizi di polizia giudiziaria, specie orientati alla prevenzione dei furti in appartamento, di autovetture e motocicli, delle truffe, della violenza di genere e dei reati in materia di stupefacenti. Tra i compiti loro affidati vi è stato anche quello di vigilare sulle strade urbane ed extraurbane, in considerazione dell’elevato numero di veicoli in movimento durante il periodo di festa, per sensibilizzare, ancor più che reprimere, sui comportamenti scorretti alla guida forieri di tragici incidenti. Nello specifico settore sono state controllate 360 persone a bordo di 260 veicoli e contestualmente elevate 12 contravvenzioni al Codice della Strada, per complessivi 1500 euro circa di importo e la decurtazione di 13 punti patente complessivi. Numerosi anche i controlli antidroga  delle pattuglie impiegate sul territorio e nei confronti delle persone sottoposte agli arresti domiciliari, che hanno portato a 1 arresto e 8 denunce a piede libero per il reato di evasione nonché 10 perquisizioni personali 3 segnalazioni alla Prefettura per possesso di modica quantità di stupefacente.

A Siracusa, inoltre, l’impiego di numerose pattuglie, nella mattinata della vigilia di Natale, è stata anche supportata da un velivolo del Nucleo Elicotteri di Catania che congiuntamente con il personale del Nucleo Operativo e Radiomobile ha effettuato un penetrante servizio di controllo del territorio, con vari sorvoli del centro abitato per coordinare le attività dall’alto al fine di accrescere ulteriormente il senso di sicurezza immediata percepita dal cittadino. Particolare attenzione è stata anche rivolta ai veicoli adibiti al trasporto di alimenti deperibili come prodotti ittici e verdura destinati ai ristoranti dei locali di Ortigia, per garantire le migliori condizioni igieniche sanitarie dei prodotti acquistati e serviti sulle tavole dei locali più frequentati dai turisti e dalla popolazione siracusana.

Nel territorio della Compagnia di Augusta, i servizi, che hanno visto impegnate sul territorio 36 pattuglie ed circa 80 militari, sono stati essenzialmente preventivi e di contrasto ai reati predatori, come nel caso delle rapine agli esercizi pubblici o i furti in abitazione, che di questi periodi abbandonano.  Il dispiegamento di Carabinieri, notevole da un punto di vista numerico, ha consentito anche di porre in essere un’efficiente attività di controllo con circa 150 soggetti identificati su strada e 89 veicoli sottoposti a perquisizione. Non sono mancati n. 4 soggetti trovati in possesso di alcune dosi di sostanza stupefacente e quindi segnalati alla competente prefettura come assuntori, nonché delle denunce per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Nello specifico un ragazzo classe ’93, K.E., ed uno classe ’71, M.G., sono stati sorpresi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l ed oltre ad essere segnalati alla competente autorità giudiziaria si sono visti ritirare sul posto il documento di guida. Diverse sono state le denunce in stato di libertà; tra le più particolari a Sortino un uomo, S.E. classe 41, è stato segnalato per omessa custodia di armi poiché non ne assicurava con doverosa diligenza la custodia mentre a Melilli, M.C. classe 75, nel cercare di asportare agrumi per un quantitativo di 100kg veniva colto nella flagranza del reato e segnalato per furto aggravato.

La Compagnia Carabinieri di Noto, nel medesimo periodo, sul territorio di competenza ha impiegato 38 pattuglie e quasi 80 uomini impiegati che, nello specifico contesto hanno identificato più di 650 persone e controllato oltre 500 veicoli. Grande impegno è stato profuso anche nel controllo degli esercizi pubblici, ambito in cui, nella giurisdizione di competenza sono stati effettuati una ventina di accessi con esiti generalmente soddisfacenti. Contestata solo qualche infrazione legata al mancato rispetto della corretta esposizione delle informazione sugli ingredienti degli alimenti e dei prezzi della merce in vendita. Nel corso dei controlli alla circolazione stradale sono state elevate una trentina di contravvenzioni soprattutto per infrazioni legate alla sicurezza dei comportamenti alla guida, quali mancato uso del casco, mancato utilizzo della cintura di sicurezza e soprattutto per l’utilizzo del telefono cellulare durante la guida. Alcune perquisizioni personali effettuato sia nel corso dei controlli alla sicurezza stradale e di iniziativa, hanno consentito di segnalare alla Prefettura ben 8 soggetti trovati in possesso di sostanze stupefacenti in quantitativi tali da far ritenere l’uso personale. Inoltre sono stati denunciati in stato di libertà, L.C., cl. 1998, e N.Z., cl. 2000, ritenuti, a seguito di indagini condotte dai carabinieri di Rosolini responsabili di furto in abitazione; P.C., classe 96, in quanto distruggeva una autovettura sottoposta a sequestro amministrativo ed a lui affidata; L.S.M., classe 65, perché asportava la recinzione perimetrale di un fondo per permettere il pascolo ali suoi animali; S.E., classe 69, in quanto denunciava fraudolentemente lo smarrimento della patente ritirata in quanto scaduta.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: