ULTIM'ORA

Siracusa, morte maresciallo Licia Gioia: slitta ad altra data l’udienza per l’incidente probatorio


Siracusa. Slitta a data da destinarsi l’udienza per l’incidente probatorio durante il quale avverrà il deposito della perizia da parte dei tre consulenti nominati dal gip del tribunale di Carmen Scapellato, nell’ambito delle indagini per la morte del maresciallo dei carabinieri, Licia Silvia Gioia, avvenuta la notte del 28 febbraio nella villetta in contrada Isola (LEGGI QUI).

I periti incaricati avevano già richiesto una proroga nello scorso mese di luglio per il termine del deposito della consulenza (LEGGI QUI).Richiesto, quindi un ulteriore periodo di tempo, utile per la ricostruzione della dinamica dei fatti  di quella notte, per i quali deve rispondere il marito di Licia Gioia, l’ispettore di Polizia  Francesco Ferrari, il quale deve rispondere del reato di omicidio colposo (LEGGI QUI).

Negli scorsi mesi il perito balistico incaricato, insieme ad altri esperti, ha efftettuato un sopralluogo nella villa di contrada di contrada Isola, e in particolare nella camera da letto, stanza in cui avvenne la morte del maresciallo Gioia. In quela occasione hanno partecipato anche altri periti nominati dal pm e i consulenti nominati dal difensore legale di Fabrizio Ferrari.

Complesse e articolate le richieste del gip Scapellato richieste ai periti, al fine di  comprendere quale siano le traiettorie dei proiettili esplosi quella notte, e verificare se la dinamica degli eventi sia compatibile con la ricostruzione del marito del sottoufficiale dei Carabinieri, unico a essere presente durante i tragici eventi di quella sera.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: