ULTIM'ORA

Siracusa. Morte Licia Gioia. Secondo il perito dubbi sulla posizione del cadavere


Siracusa. Emergono nuovi dubbi sulla morte del maresciallo dei Carabinieri Licia Gioia, avvenuta la notte del 28 febbraio nella villetta in contrada Isola (LEGGI QUI). Dopo il rinvio dell’incidente probatorio (LEGGI QUI), il medico legale Francesco Coco ha recentemente depositato l’esito dell’esame autoptico.

Dall’autopsia emerge che la posizione del corpo, al momento del ritrovamento, risulterebbe essere innaturale per una persona che intende togliersi la vita. In particolare, la torsione del collo farebbe presagire all’idea che la donna avesse fatto di tutto per sfuggire a qualcuno.

Dubbi anche sul secondo colpo di pistola. Secondo il medico legale, infatti, il fatto non sarebbe avvenuto nell’immediato, bensì in un momento successivo. La lesione alla coscia del maresciallo, infatti, sarebbe stata provocata quando la donna era ormai già priva di vita.

Adesso tocca ai super periti ricostruire la dinamica dei fatti per i quali deve risponde il marito della vittima e unico testimone presente quella sera. Secondo quanto ipotizzato dal pm Di Mauro, l’uomo deve rispondere del reato di omicidio colposo.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: