ULTIM'ORA

Siracusa, morte Eligia Ardita: “Chi l’ha Visto?” torna sul caso del decesso dell’infermiera 35enne e della piccola Giulia


Eligia Ardita Siracusa Times

News Siracusa: è tornato ad occuparsi, per la terza puntata di seguito, della morte di Eligia Ardita il programma in onda su Rai 3 “Chi l’ha Visto?” condotto da Federica Sciarelli.

La trasmissione della Rai è tornata a narrare la storia della giovane infermiera aretusea morta lo scorso gennaio in circostanze ancora poco chiare mentre era incinta all’ottavo mese della piccola Giulia, deceduta ancora prima di nascere.

Tutti gli elementi rilevati dall’esame autoptico, infatti, sarebbero indicativi di una morte avvenuta per asfissia direttamente collegata a un trauma cranico che avrebbe determinato la perdita di coscienza della donna tale da ridurre i meccanismi di difesa dell’organismo in particolare quelli che avrebbero potuto ostruire le vie respiratorie.

Il medico legale si è soffermato sulle lesioni al capo della giovane Eligia. Lesioni che, a quanto pare, sarebbero incompatibili con un semplice ed accidentale urto contro il pavimento o un’altra superficie. S’innesca, in questo modo, il sospetto che le ecchimosi in testa dell’infermiera aretusea, possano essere compatibili con “l’azione violenta reiterata di terzi”.

La perizia escluderebbe, quindi, che la morte della Ardita possa essere collegata a delle condotte colpose da parte dei sanitari che hanno prestato soccorso alla donna. Dalla perizia, inoltre, emergerebbe che l’Ardita non era affetta da nessun tipo di patologia, come invece si era detto all’inizio riconducendo le cause del decesso ad un precario stato di salute.

Mentre i familiari della Ardita chiedono a gran voce, in diretta sul programma di Rai 3, giustizia e verità per una morte che è un giallo in cerca di soluzione emerge un nuovo elemento, nel corso del servizio realizzato da “Chi l’ha Visto?”.

Durante la trasmissione, infatti, si è parlato del rinvenimento all’interno dei polmoni dell’infermiera 35enne di una sostanza schiumosa di origine non organica.

Intanto, durante i servizi mandati in onda alla trasmissione condotta da Federica Sciarelli, in merito alle relazioni mediche si sono confrontati i legali del marito della Ardita che hanno allontanato i sospetti dal proprio assistito sul riscontro del trauma cranico sul corpo della donna.

Rimangono, però, diverse zone di ombra sull’accaduto come ad esempio il presunto ritardo dell’uomo mentre il corpo di Eligia veniva trasportato presso l’ospedale Umberto I di Siracusa.

Un fatto confermato più volte dalla famiglia al completo della Ardita ma smentito dai legali dell’uomo.

Nel gruppo Facebook “Giustizia X mamma Eligia e la piccola Giulia”, non si placa la rabbia e il bisogno di verità degli utenti che silenziosamente, con poche parole e qualche “pollice in alto” cercando di portare conforto ad una famiglia distrutta dal dolore come quella di Eligia.

“Chi l’ha Visto?” chiude, con la puntata di ieri, la XXVII edizione con la certezza confermata dalla conduttrice che a settembre il programma ritornerà a cercare la verità sulla morte di Eligia Ardita e della piccola Giulia.

Nel corso della trasmissione (ad un’ora e trentacinque minuti dall’inizio), arriva una telefonata di una collega di Eligia Ardita. Una testimonianza importante da parte di una soccorritrice del 118 che conferma la ricostruzione di quella tragica sera deposta e sostenuta dalla famiglia Ardita.

Di seguito il link della trasmissione andata in onda ieri sera, mercoledì 8 luglio 2015 (Clicca qui)

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: