ULTIM'ORA

Siracusa, mondiali Canoa Polo: Italia campione. Battuta la Francia al golden goal


italia campione del mondo canoa polo siracusa times

Foto dalla pagina Facebook “Federazione Italiana Canoa Kayak”

News Siracusa: l’Italia batte la Francia ed è campione del Mondo di Canoa Polo 2016. Una medaglia d’oro conquistata proprio a Siracusa in uno Stadio dell’Acqua gremito di spettatori che, in quasi 4mila, hanno assistito alla gara dal ponte Santa Lucia e dal ponte Umbertino.

La nazionale italiana era riuscita a battere la Spagna in mattinata con il punteggio di 4-3, strappando un posto in finale. Finale che, al termine dei minuti regolamentari, era rimasta congelata sul 5-5. Per decretare i campioni del mondo, è stato infatti necessario rivolgersi a “sua maestà” golden goal.

Italia, Francia e golden goal. Una tripletta che non lascia scampo alle analogie con il panorama calcistico e allo spettro di una vittoria sfumata nel nulla. Chi se lo scorda il volto incredulo di un Trezeguet pazzo di gioia dopo aver bucato la porta azzurra quella notte a Rotterdam, 16 anni fa? Oggi si stava in acqua tra pagaiate e giocate nello stretto è vero, ma ci abbiamo pensato tutti. Ad allontanare lo spauracchio della storia che si ripete ci ha pensato il siracusano Edoardo Corvaia che, davanti al pubblico di casa, ha centrato la rete valida alla conquista del titolo iridato. Sugli spalti la bandiera tricolore la fa da padrone, è il momento di far festa.

“Un successo oltre ogni aspettativa – dichiara il sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo – per un Mondiale che ha regalato a Siracusa una settimana indimenticabile. Il trionfo della Nazionale, peraltro, premia la grande tradizione sportiva della città che da questa sera potrà ricordare tra i suoi campioni del mondo anche i ragazzi siracusani che in questi giorni hanno indossato la maglia azzurra. Ad essi il ringraziamento di tutta Siracusa, la nostra e la loro città, che ha dimostrato anche in questa occasione, di essere una città matura; i siracusani, ancora una volta, hanno mostrato grande trasporto umano e sportivo, ed una notevole sensibilità che ha permesso di superare i piccoli, grandi disagi che un evento di questa dimensione ha comportato nella nostra quotidianità. Anche a loro il ringraziamento per questa vittoria, da dividere con quanti, a vario titolo e con diversa responsabilità, hanno permesso la perfetta riuscita della manifestazione”.

“Un Mondiale da incorniciare – dichiara l’assessore allo sport Francesco Italiaun risultato straordinario che porta la firma di ragazzi siracusani ed il suggello finale di Edoardo Corvaia. Questa sera Siracusa è mondiale, e lo è anche grazie ai suoi atleti. Un successo in termini di risultato finale e di partecipazione della città che si è stretta attorno alla manifestazione e agli azzurri. Questo conferma, se mai ce ne fosse ancora bisogno, il grande valore dello sport inteso non solo come evento agonistico ma soprattutto come momento che unisce in un unico afflato le città, le nazioni ed i popoli del mondo. 700 atleti e 28 Paesi con culture, storie, tradizioni e religioni differenti, per una settimana sono stati diversi solo per le loro capacità sportive che alla fine hanno premiato i migliori. Siracusa, alla soglia dei festeggiamenti per i 2750 anni di fondazione, questa settimana ha dimostrato di essere matura per ospitare eventi internazionali di grande respiro”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: