ULTIM'ORA

Siracusa. Molestie, nella notte, fuori dall’abitazione della consigliera Princiotta. Ieri, nella buca della posta un biglietto: “TRO… ORA BASTA”


Princiotta Siracusa TimesNews Siracusa: se ieri avevano tentato di appiccare il fuoco l’automobile non sono bastate poche ore per far si che la casa della consigliera Princiotta fosse messa di nuovo sotto scacco. (Leggi qui)

Oltre al “fuoco” nella casella della posta la consigliera aveva trovato e consegnato alla Polizia un biglietto, un tovagliolo di carta da bar, con su scritto: “TRO… ORA BASTA” con nel basso cinque croci stilizzate.

Questa volta – dice una Simona Pronciotta vistosamente preoccupata – hanno tentato di terrorizzare i miei figli”.

Era da poco passata la mezza notte – dice la Princiottaquando io ed il più piccolo dei miei figli eravamo andati a letto. Mentre il più grande dei miei figli ed una sorella erano già al piano di sopra dell’abitazione solo una delle mie ragazze era rimasta a guardare la tv in cucina“.

Con la voce nettamente disturbata la Princiotta dice: “dal piano di sopra sentivo un rumore strano, come un lento e constante bussare, pensavo che fosse la televisione invece, di colpo, ho sentito mia figlia urlare come una pazza <Mamma aiuto, mamma! C’è qualcuno in giardino>, era riuscito a vederlo dalle persiane semichiuse. Ci siamo subito precipitati al piano di sotto chiamando il 113 ma all’arrivo delle forze dell’ordine nel lato posteriore della casa, dove si sentiva quel rumore non c’era più nessuno“.

Non abbiamo chiuso occhio tutta la notte – conclude Simona Princiotta – e mentre un’auto della Polizia è stata quasi tutta la notte fuori dalla mia abitazione io non riesco a non smettere di pensare a come si possa fare tanto male“.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: