ULTIM'ORA

Siracusa: meeting di confronto sul tema Smart City il 3 e il 4 dicembre


siracusa strategy convegno siracusa times

News Siracusa: ragionare sul futuro di Siracusa in un mondo che fa del digitale un’opportunità da cogliere, coinvolgendo gli amministratori locali ma anche la società civile e gli stakeholder locali. Questo è lo scopo di “Siracusa Smart City Strategy: un momento di riflessione e confronto”, la due giorni di incontri che si terrà giovedì 3 e venerdì 4 dicembre, dalle 9.30 alla Camera di Commercio di Siracusa e al Palazzo Vermexio, in Piazza Duomo.

Ad intervenire ai meeting saranno: Giancarlo Garozzo e Valeria Troia (Comune di Siracusa), Emanuele Spampinato (Etna HiTech), Roberto Moriondo (AgID), Gianni Dominici (Forum PA), Stefano Epifani (Università “La Sapienza”), insieme alla società civile, ai funzionari ai dirigenti e agli amministratori locali di Siracusa.

“Siracusa Smart City Strategy” traccerà un percorso strutturato per disegnare il futuro di Siracusa a partire dagli obiettivi del Piano di Sperimentazione del progetto PRISMA, finanziato dal MIUR per lo sviluppo di una piattaforma IT innovativa di servizi e-government, scelta dall’Amministrazione locale per digitalizzare i processi di gestione della città e renderli più fruibili e smart per i suoi abitanti.

LA RIFLESSIONE (3 dicembre)

La società civile, gli esperti del territorio ed i cittadini interessati allo sviluppo di Siracusa come Smart City si incontreranno per identificare le loro priorità, condividere la progettualità ed individuare sinergie possibili tra loro e con l’Amministrazione.

Inoltre, gli amministratori della città si confronteranno sullo stato dei fatti: cose fatte, cose che si vogliono fare, cose da portare a termine.

IL CONFRONTO (4 dicembre)

Nella seconda giornata di lavori si metteranno a confronto le istanze dell’amministrazione e quelle della società civile, in una tavola rotonda a cui parteciperanno esperti che faranno da ponte tra le esperienze locali e le best practice italiane ed internazionali.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: