ULTIM'ORA

Siracusa, lotta all’abusivismo dei dehors. Il sindaco Garozzo: “tutelare il decoro della città”


dehors_abusivi - siracusatimesNews Siracusa: avviati controlli a tappeto sul territorio, a partire dal centro storico e proseguendo per il resto della città, per riscontrare tutte le anomalie ed infrazioni in materia di dehors. A darne notizia è il neo assessore alle Attività produttive Gianluca Scrofani che dichiara: “dobbiamo evitare il proliferare dell’abusivismo commerciale e tutelare l’economia sana della città dichiarando tolleranza zero a tutte le forme di irregolarità”.

Stamani intanto il sindaco Giancarlo Garozzo, ha firmato un’ordinanza che esplicita l’applicazione dei provvedimenti sanzionatori già precedentemente adottati. In essa si chiarisce che la chiusura di almeno cinque giorni del pubblico esercizio sanzionato, prevista dall’Ordinanza sindacale dello scorso 30 giugno, riguarda esclusivamente i casi in cui l’occupazione del suolo pubblico, dehors, sia totalmente abusiva, e non si applica nei casi di concessione in fase di rinnovo triennale o stagionale. Nei casi di parziale occupazione abusiva si applicano esclusivamente la sanzione pecuniaria prevista dal vigente Codice della strada ed anche l’obbligo dell’immediato ripristino dello stato dei luoghi a spesa degli occupanti.

“Provvedimento necessario per tutelare il decoro della città – dichiara Giancarlo Garozzo e per assicurare il controllo costante del territorio. Lavoro iniziato con Teresa Gasbarro che ringrazio per la passione con cui ha svolto il suo ruolo e che ci vede insistere su un tema a noi caro. Continueremo ad agevolare ogni attività economica che porti lavoro e benessere ma questo deve avvenire nel rispetto delle leggi e dei regolamenti”.

L’assessore Scrofani ha messo in calendario per la prossima settimana una serie di incontri con gli operatori commerciali dei diversi settori produttivi, così da illustrare l’agenda degli obiettivi da raggiungere. “Ma soprattutto – dichiara il neo assessore alle Attività produttive – c’è l’esigenza di ascoltare direttamente da loro le esigenze e le richieste dei vari comparti. Soprattutto in materia di abusivismo dove i fenomeni di occupazione illegale o impropria del suolo pubblico sono diventati troppi. Come Amministrazione abbiamo il dovere di intervenire con la massima autorevolezza”.

Nei prossimi giorni sarà pronta la bozza del nuovo Regolamento che tenderà a migliorare il precedente, datato 2012: “Sarà aperto ai suggerimenti delle categorie produttive della città prima di essere trasmesso all’apposita Commissione consiliare per poi approdare in Consiglio per l’approvazione. Infine – conclude Scrofani sarà presto avviata un’azione forte e decisa con la Fiscalità Locale al fine di individuare, sotto il profilo finanziario, i mancati introiti nel settore della COSAP, nell’ambito delle concessioni di suolo pubblico per il commercio”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: