ULTIM'ORA

Siracusa, l’Ortigia torna alla “Caldarella”. Domani sera, con diretta RaiSport, la sfida contro il Sori


Blagoje Ivovic Siracusa TimesNews Siracusa: dopo più di un mese di sosta per lo svolgimento del torneo preolimpico di Trieste, riparte il campionato di A1 maschile per l’Ortigia.

Gli anticipi d’inizio settimana, hanno visto le vittorie esterne di Brescia e Pro Recco su Posillipo e Florentia, mentre domani, alle 19 alla “Caldarella”, scenderà in vasca l’Ortigia contro la Rari Nantes Sori con arbitri i signori Bianchi e Riccitelli.

Il match, in diretta su Rai Sport2, rappresenta un test fondamentale per il cammino dei biancoverdi in questo campionato. Le pesanti assenze per squalifica di Patricelli, Camilleri e Lisi, infatti, costringeranno i ragazzi di Gino Leone, anch’egli squalificato, a giocare una partita accorta per contenere la squadra ligure, in cerca di punti pesanti per abbandonare l’ultimo posto in classifica.

Ieri sera, gli aretusei hanno affrontato in amichevole la Nuoto Catania, mentre, per tutta la settimana, hanno lavorato agli ordini del preparatore Marco Conti, svolgendo lunghe sedute di nuoto ed esercizi in palestra.

Formazione decimata, quindi, con l’incognita Danilovic che, negli ultimi giorni, ha provato qualche tiro in porta ma che rimane comunque in forte dubbio per la gara di domani. Certa, invece, la presenza di Bati Ivovic in difesa.

Il colosso montenegrino, al termine dell’allenamento di questa mattina, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La partita di domani è diventata complicata a causa delle assenze che, per noi, sono molto pesanti – ha detto. Il Sori, infatti, verrà qui in cerca di punti per uscire dalla zona retrocessione, mentre noi, di contro, dovremo sopperire all’assenza di tre titolari e con Danilovic che non sappiamo ancora se sarà disponibile. Sarà un match difficile, che dobbiamo gestire al meglio sia in difesa che in attacco. D’ora in avanti dovremo sbagliare il meno possibile e ci impegneremo a farlo già da domani. Il nostro cammino in campionato passa da questa partita e da quella di mercoledì prossimo a Roma contro la Lazio. In queste due gare, infatti, ci giocheremo le ultime possibilità di avvicinarci a Vis Nova e Trieste, ed evitare eventualmente i play out – ha concluso Ivovic”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: