ULTIM'ORA

Siracusa. Liberi di Costruire, ripartono gli eventi culturali in via Roma: “elementi talentuosi da valorizzare”


liberi-di-costruire-siracusatimesNews Siracusa: un vero successo la presentazione del libro ‘Cerniera Lampo’, di Luca Raimondi e Joe Schittino, organizzata dall’associazione socioculturalre Liberi di Costruire, venerdì scorso presso il Palazzo del Governo sito in via Roma a Siracusa. Il primo evento culturale del nuovo anno per Vincenzo Cultrera, presidente dei Liberi, e tutti i suoi soci. Proprio Cultrera si è dichiarato entusiasta dell’ottima riuscita dell’evento, presentato e moderato dall’addetto stampa Licia Lantieri, e alla quale hanno presenziato e portato i loro saluti autorità come l’Onorevole Edy Bandiera, il consigliere di circoscrizione Ortigia Raffaele Grienti e il vicepresidente del consiglio di circoscrizione Santa Lucia.

Si è trattato di un incontro molto interessante poichè i due autori siracusani hanno avuto modo di parlare di questa riedizione del romanzo, a distanza di esattamente venti anni. La prima volta fu edito nel 1996 da una piccola casa editrice siracusana, con prefazione di Alessandro Quasimodo e Danilo Ruocco, il romanzo torna disponibile in libreria, ampiamente riveduto e corretto e sponsorizzato stavolta da Giuseppe Culicchia, popolare autore del cult book “Tutti giù per terra”, che lo ha definito “un romanzo che fa sorridere e riflettere”.

“Ho voluto fortemente organizzare il primo incontro culturale dell’anno con questi due scrittori siracusani – ha dichiarato il presidente dei Liberi Vincenzo Cultrera – proprio per mantenere alto uno degli obiettivi che si prefigge l’associazione, cioè promuovere, far conoscere e ricordare che nella nostra meravigliosa città esistono elementi talentuosi come Raimondi e Schittino e che secondo noi, ha concluso, è giusto valorizzare”.

Gli scrittori, dopo essere stati presentati ampiamente hanno avuto i loro momenti per interagire con il pubblico e suscitare l’interesse che facesse nascere un confronto e anche perchè no, acquistare qualche copia del libro, naturalmente con dediche e autografi. Al termine dei lavori, è seguito un aperitivo offerto da uno degli sponsor che ha permesso ai Liberi di Costruire di organizzare sempre nella stessa location, le mostre fotografiche inaugurate lo scorso 17 settembre, in collaborazione con l’associazione Mediterraneum di Catania.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: