ULTIM'ORA

Siracusa, l’emozione di rincontrarsi. Grande successo per il primo raduno “Insoleriani nel Mondo anni 80 e 90”


ex alunni insolera Siracusa TimesNews Siracusa: tutto è nato da un’idea. Una semplice idea di alcuni ex studenti, dell’Istituto Tecnico commerciale “F. Insolera “ di Siracusa.

L’11 Luglio 2015 ha avuto luogo, così, il primo raduno “Insoleriani nel Mondo anni 80 e 90”. Il raduno, unico nella sua specie, ha voluto riunire tutti gli studenti che nel corso di un ventennio, hanno frequentato l’Istituto, conseguendo il diploma di Ragionieri.

La serata ha avuto l’adesione di moltissimi ex studenti, circa 300, anche di fuori sede, che ritornando per le vacanze o appositamente per essere presente all’evento, si sono dati appuntamento insieme ai residenti, in un locale del litorale siracusano. Una grande festa che ha voluto regalare agli intervenuti l’emozione di rincontrarsi dopo molti anni. Alla serata è stato anche invitato il corpo docente di quegli anni, il personale ATA e gli addetti di segreteria che nel corso degli anni hanno dato il loro apporto lavorativo presso l’ITC Insolera.

Presenti anche i figli del compianto Preside Gaetano Siringo, scomparso un anno fa, ai quali è stata donata una targa in ricordo dell’impegno che il preside ha profuso lungo tutti gli anni di presidenza dell’istituto, per la realizzazione del sogno di una sede che avesse potuto accogliere gli studenti, i quali in quegli anni erano costretti a vedersi relegati nei bui locali di Via Brenta.

Una serata che è stata un momento di allegria, che ha guardato nostalgicamente il passato, le lotte studentesche per una sede che allora mancava e che costringeva insegnanti e studenti a non pochi sacrifici. Sede che oggi invece è realtà già da parecchi anni (sede di via Modica). Insomma non solo nostalgia, ma anche una serata che ha regalato il senso di ciò che si è vissuto in quegli anni, visti a trent’anni di distanza e sopratutto un momento per dire Grazie a tutti quegli insegnanti, operatori della scuola, idealmente al Preside stesso, per quello che hanno costruito su quel gruppo di studenti. Gli “Insoleriani nel mondo” contano di fondare un’associazione per altri momenti conviviali, ma anche per impegnarsi fattivamente con attività benefiche e sociali.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: