ULTIM'ORA

Siracusa. Le scuole Martoglio e Verga cadono a pezzi, Zappulla e Princiotta richiedono l’intervento del Comune


News Siracusa: “Ha ragione il presidente del consiglio di circoscrizione Akradina, Paolo Bruno, nel denunciare, nei giorni scorsi,  le condizioni disastrose in cui versano i due istituti scolastici Martoglio e Verga. La rabbia e le forti preoccupazioni espresse più volte dai genitori e dagli insegnanti, infatti, non possono restare inascoltate”. Comincia così la dichiarazione congiunta del deputato nazionale e della consigliera comunale del partito democratico Pippo Zappulla e Simona Princiotta.

“Le infiltrazioni d’acqua alle pareti e ai soffitti – spiegano Zappulla e Princiotta – alcune porte dei servizi igienici divelte, la precaria stabilità di parte degli intonaci dei solai, l’impianto di riscaldamento non funzionante, la stessa palestra inagibile sono la rappresentazione di una scuola che non è in grado di garantire la sicurezza, l’incolumità, le condizioni minime di agibilità per alunni, studenti, insegnanti, personale Ata e quanti altri operano negli istituti Martoglio e Verga. In questi casi si mette davvero a repentaglio la sicurezza e in dubbio lo stesso diritto a svolgere regolare attività didattica. Di fronte a simili condizioni e preoccupazioni si ha il dovere di intervenire urgentemente”.

“Al Primo cittadino e all’Assessore competente – proseguono – il compito di non trovare soggetti a cui scaricare la responsabilità né di giocare con l’attendismo ma di intervenire come è giusto che sia perché il Sindaco è il primo responsabile della salute e della sicurezza dei suoi concittadini, a partire dagli alunni e dall’intero mondo della scuola”.

“Insieme agli interventi possibili di emergenza – concludono Zappulla e Princiotta – l’amministrazione comunale presenti i relativi progetti, partecipando al bando regionale  specifico per la manutenzione e ristrutturazione degli edifici scolastici. Istanze che dovranno essere presentate entro la fine di marzo 2016 con una prima dotazione finanziaria di circa 50 milioni di euro, fondi che saranno integrati durante il corrente anno con altre risorse  previste dallo Sblocca Scuola”.

 

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: