ULTIM'ORA

Siracusa: le fiamme gialle a Palazzo Vermexio per acquisire documentazione sul servizio idrico


palazzo vermexio---siracusatimes
News Siracusa: i militari della guardia di finanza, ieri mattina, sono entrati negli uffici di palazzo Vermexio, per acquisire la documentazione sul nuovo appalto del servizio idrico. I finanzieri avrebbero pure avuto un colloquio con il sindaco Giancarlo Garozzo, che sulla vicenda, sarebbe stato collaborativo. Era stato questu’ultimo, prima dell’aggiudicazione dell’appalto, a presentare un esposto alla Procura della Repubblica e non soltanto sui servizi idrici.

Questo non rende chiaro, però, se i magistrati si sono mossi verso Palazzo Vermexio per le denunce del primo cittadino oppure sarebbero state rilevate secondariamente irregolarità sulla gara.

Fatto sta che il bando europeo aveva suscitato già non poche polemiche tra le forze politiche locali, e ancora oggi non sono stati consegnati gli impianti agli spagnoli della Dam, la Depuracion de aguas del Mediterraneo che con la Ligean di Roma e la Onda (con un ribasso dello 0,5333) è stata l’unica impresa a presentare un’offerta e aggiudicarsi la gestione del servizio idrico a Siracusa e Solarino.
L’importo della concessione, a base di gara, era di 16 milioni 527 mila euro l’anno, coincidente con i ricavi stimati comprensivi della quota tariffaria per la somministrazione, fognatura e depurazione per un volume di acqua fatturabile pari a circa 9milioni e 800 metri cubi. Come da capitolato, la gestione durerà un anno rinnovabile fino a un massimo di altri due successivi. L’aggiudicataria, ha proposto un ribasso che permetterà l’applicazione di tariffe ulteriormente ribassate rispetto a quelle previste in Capitolato già minori di quelle praticate dai Sai 8. La vincitrice, inoltre, non potrà cedere la gestione ad altri e dovrà assorbire 85 lavoratori dell’ex Sai 8, dando priorità agli ex Sogeas.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: