ULTIM'ORA

Siracusa. Lavori Enel in Ortigia, la protesta dei commercianti e il compromesso del Comune: “riprenderanno a novembre”


News Siracusa: “Questa mattina si è tenuto un incontro tra i commercianti ed i tecnici del Comune, i quali hanno dato ragione ai commercianti e diligentemente hanno deciso di fare un passo indietro e slittare la data di inizio lavori a Novembre quando l’isola di Ortigia sarà meno fruita dai turisti evitando di arrecare danno alle attività commerciali del Centro Storico”- dichiara il consigliere di circoscrizione Ortigia Andrea Carpinteri, testimone e parte attiva dell protesta di ieri da parte di un gruppo di commercianti.- . Uniti e coesi  – spiega Carpinteri- sono riusciti a bloccare l’escavatore che stava per incominciare  lavori Enel che  si sarebbero dovuti effettuare nel periodo da marzo a luglio e che sicuramente avrebbero giovato alla città, ma che avrebbero interessato alcune tra le vie più trafficate dai turisti nel periodo estivo Via del Collegio, Landolina, Cavour ed in tal modo avrebbero distrutto l’economia dei commercianti situati in tali vie e recato un grave danno all’immagine della città ed all’afflusso turistico”. 

“Appresa con piacere tale notizia è però doveroso fare un piccolo appello al Comune ed ai suoi tecnici i quali hanno rilasciato tali autorizzazioni, in quanto non si può sempre porre rimedio a delle decisioni sbagliate dopo aver creato panico e paura tra i commercianti ed averli spinti a bloccare l’escavatore con una catena umana, ma bisognerebbe stare più attenti al rilascio delle autorizzazioni e valutare con attenzione che ci si trova in un Centro Storico molto apprezzato a livello mondiale e per questo sempre più frequentato dai turisti. Quindi meno passi indietro da parte del Comune – conclude il consigliere di circoscrizione Ortigia – e maggiore attenzione e concentrazione per evitare che tali situazioni possano accadere in futuro”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: