ULTIM'ORA

Siracusa, Laura Morante apre l’ottava edizione dell’Ortgia Film Festival: in concorso il suo film “Assolo”


News Siracusa: al via da domani la cerimonia di apertura dell’8a edizione di Ortigia Film Festival con Laura Morante che inaugura la kermesse portando in concorso Assolo, suo secondo film per il quale ha ottenuto una candidatura come miglior attrice ai Globo d’oro 2016. Per l’occasione la Morante riceverà dal direttore del Festival Lisa Romano, il Premio Sikelia per aver portato nel cinema italiano e internazionale maggiore prestigio e valore, attraverso l’intensità e la delicatezza delle sue interpretazioni.

Laura Morante incontrerà il pubblico del festival alle 20.30 presso l’Arena Minerva introdotta da Stefano Amadio direttore di Cinemaitaliano.info. Il film è la storia di una donna fragile e insicura con due matrimoni alle spalle, due figli, un cane in prestito ed è sempre alla disperata ricerca del consenso e dell’affetto delle persone che la circondano. Incapace di separarsi emotivamente dai suoi ex mariti intesse rapporti amichevoli anche con le loro nuove compagne. In questa famiglia allargata è però sempre sola, incapace di raggiungere qualsiasi obiettivo per lei davvero importante. Tra incidenti di percorso e sorprendenti scoperte, imparerà che nessuna donna è perfetta e che l’autostima e la libertà tanto inseguite sono spesso proprio li, a portata di mano.

Nel cast affiancano Laura Morante Piera Degli Esposti, Francesco Pannofino, Lambert Wilson, Marco Giallini, Donatella Finocchiaro, Angela Finocchiaro, Gigio Alberti, Emanuela Grimalda, Carolina Crescentini insieme a molti altri.

Il film sarà replicato in Arena Logoteta alle 22.30. La Morante incontrerà il pubblico moderata da Salvo Grillo. Alle 22.45 in Arena Minerva ci sarà la proiezione del documentario Oggi insieme domani anche a cura di Antonietta De Lillo. Il documentario è un mosaico di sguardi, volti, storie raccolte da numerosi autori in giro per l’Italia che si presenta come un ritratto dell’amore ai nostri tempi. A quarant’anni dal referendum sul divorzio e dai Comizi d’amore di Pier Paolo Pasolini, il film indaga sul sentimento d’amore e racconta i cambiamenti del nostro Paese: lo sfaldamento dell’idea di matrimonio e di famiglia tradizionale, la crisi umana ed economica, la disoccupazione, l’immigrazione e la difficoltà di confrontarsi con culture diverse dalla nostra, il cambiamento dei costumi sessuali, la rivoluzione bio-tecnologica. La scelta è quella di partire proprio dagli aspetti più oscuri dell’amore: l’abbandono, l’intolleranza, la violenza, l’odio.

Sul fronte del cortometraggi in Arena Logoteta alle 20.45 Con te e senza di te di Lucia Sardo che incontra il pubblico moderata da Salvo Grillo. Alle 21.00 sempre in Arena Logoteta sarà presentato il documentario Non voltarti indietro di Francesco del Grosso. Incontrerà il pubblico il produttore Valentino Maimone.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: