ULTIM'ORA

Siracusa. L’associazione Rifiuti Zero presenta il programma delle iniziative per il nuovo anno


rifiuti zero siracusa Siracusa Times
News Siracusa: il 2016 sarà un anno intenso per l’associazione Rifiuti Zero Siracusa che opera sul territorio dal 2013, con iniziative ed attività che hanno l’obiettivo di diffondere l’applicazione dei dieci passi della Strategia Verso Rifiuti Zero.Questi gli obbiettivi per il nuovo anno appena iniziato: rinnovo della richiesta al Comune di adesione alla strategia mondiale Rifiuti Zero che permetterà, così come accaduto a Ferla, di promuovere una serie di iniziative di buone pratiche per la questione dei rifiuti; proposta di realizzare un progetto pilota per la costituzione di un angolo del riuso gestito da Rifiuti Zero Siracusa, in un’area all’interno  del centro comunale di raccolta a Targia e di una compostiera di comunità, da allocare sempre nel CCR di Targia, individuando delle famiglie che partecipino all’iniziativa; proposta  di riduzione della tassa dei rifiuti per chi pratica il compostaggio domestico, di comunità o da balcone; rafforzamento della campagna di informazione sul compostaggio, appoggiando l’azione di distribuzione delle compostiere del Comune in comodato d’uso e supportando gli incontri divulgativi con le indicazioni su come costruire la compostiera da balcone  e come effettuare il compostaggio in appartamento; definire un protocollo di intesa tra Rifiuti Zero Siracusa e l’ istituto Agrario di Siracusa per impegnare gli studenti del quarto e quinto anno per assistenza tecnica a chi ha le compostiere; formazione ed  informazione su problematiche legate ai rifiuti all’interno degli Istituti Scolastici, nei gruppi scout e nei quartieri; promozione delle buone pratiche di economie a rifiuti zero, a chilometro zero, a filiera corta e ad emissioni zero, in collaborazione con le tante associazioni operanti in ambito locale nonché con le associazioni di categoria e le Istituzioni; proseguo dell’attività di partecipazione al forum del terzo settore e alla Casa dei Cittadini e la promozione di progetti didattici ed educativi.

Inoltre, l’associazione fa sapere che con l’ordine dei giornalisti della Sicilia ed Assostampa è in via di definizione un convegno per focalizzare l’attenzione sull’informazione scientifica e ambientale.

Obiettivo di quest’anno sarà la costituzione di un coordinamento provinciale dei circoli Rifiuti Zero, tra i quali quelli di Noto, Melilli, Canicattini e Ferla.

“Queste sono solo alcune delle attività che l’Associazione Rifiuti Zero Siracusa vuole portare avanti – dichiara Salvatore La Delfa, Presidente dell’Associazione – Tutto ciò in attesa dell’esito da parte dell’Urega, della gara di appalto sui Rifiuti e dell’affidamento del servizio al nuovo gestore. Infatti, come previsto dal capitolato di appalto, la gestione dei rifiuti cambierà radicalmente con la nuova gestione, con obiettivi di raccolta chiari, con la raccolta porta a porta e con la partecipazione delle associazioni e comitati di cittadini nella fase di approvazione della carta dei servizi prima, e del rilevamento degli standard di qualità del servizio dopo.

Ciò darà nuovo impulso all’Associazione – conclude La Delfa – per portare avanti le proprie iniziative di divulgazione per la prevenzione della produzione dei rifiuti, in stretta collaborazione con Rossano Ercolini e Patrizia Sciuto dell’associazione nazionale Zero Waste Italy, a cui l’Associazione Rifiuti Zero Siracusa è collegata”.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: