ULTIM'ORA

Siracusa: l’Associazione Astrea organizza un apericena solidale per realizzare il sogno del 16enne Samuel Marchese


Samuel Siracusa Times

News Siracusa: Samuel Marchese è un ragazzo siracusano di 16 anni, con la sua handbike, percorre 22 chilometri in un’ora. Un adolescente dolcissimo e spericolato che non ha paura di nulla. Samuel ha un chiaro il desiderio di raggiungere l’Expo in hand bike insieme ai suoi amici. Tanti chilometri tra emozioni e paesaggi.

Purtroppo Samuel non ha le risorse per realizzare questo sogno, i genitori non lavorano e la sua è una famiglia numerosa, ben quattro figli.

Samuel, come tutti gli adolescenti “appassionati” della sua età, è una forza della natura; non ama la parola disabilità, secondo lui la volontà supera la perfezione fisica e con la buona volontà si può fare qualunque cosa. Conoscendo Samuel ci si rende conto che la perfezione fisica è un inganno e che, a renderci vivi e ugualmente o diversamente “abili” sono i desideri.

Samuel cerca di convincere altri amici in carrozzina, non vedenti o non udenti a uscire di casa, a non vergognarsi, a non avere paura, ad avere desideri! Non tollera alcun tipo di pietismo; fa tantissimo sport, partecipa a innumerevoli gare e le vince pure!

Pochi Comuni, purtroppo, finora, hanno accolto il desiderio di Samuel; nessun Comune che abbia ufficialmente concesso un contributo oneroso, eppure sarebbe così bello diventare il genio della lampada e realizzare il suo desiderio: andare all’Expo, il 15 luglio, con i suoi amici.

Il gruppo è composto da 11 atleti: 7 in hand bike, 2 in tandem (non vedenti) e 2 ragazzi autistici più gli accompagnatori, per un totale di 25 persone. Si sono battezzati col nome “Freeedom angels”.

Tutto queste motivazioni hanno spinto l’Associazione Astrea, con la collaborazione del Gruppo Mamme a Siracusa e il Centro Commerciale Naturale La Borgata, ad organizzare un apericena solidale, con un costo di soli 10 euro, lunedì 13 luglio 2015 alle ore 19 presso il Caffè Ristorante “Le Zagare” di piazza Santa Lucia. 

Un appuntamento da non perdere dunque. Un appuntamento che ricorderà, a tutti i partecipanti il valore delle cose vere mettendo il cuore per un piccolo gesto che potrà aiutare Samuel.

“Ci auguriamo – afferma l’Associazione Astrea al completo – che ci sia uno sponsor o qualche donazione dell’ultimo momento che possa aiutarci a far realizzare il sogno di Samuel”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: