ULTIM'ORA

Siracusa, Torre Medievale di Bosco Minniti segnalata al Governo da Italia Nostra. Il consigliere Cavarra: “soddisfazione e delusione”


Torre di Bosco Minniti Siracusa Times

Torre Medievale di Bosco Minniti. Clicca per ingrandire

News Siracusa: la sezione siracusana di Italia Nostra, nell’ambito del progetto voluto dal Governo Italiano per il recupero ed il restauro dei luoghi culturali dimenticati, aveva segnalato tramite una mail all’indirizzo bellezza@governo.it la Torre Medievale di Bosco Minniti (leggi qui).

Sull’indicazione mossa da Italia Nostra, è intervenuto il consigliere di circoscrizione Akradina Luigi Cavarra che dichiara: “quando ho letto la notizia, ho provato una strano sentimento: mescolato tra la soddisfazione e la delusione. Quindi mi corre l’obbligo per correttezza di fare la narrazione del sito in questione, non fosse altro per correttezza nei confronti di tutte quelle persone che con passione e dedizione hanno collaborato al mio progetto”.

“Obbene, la Torre di Bosco Minniti – spiega il consigliere di circoscrizione Akradina – è una delle torri di avvistamento medievali presenti nel territorio, di cui non si conosceva nè l’esistenza nè il valore culturale. La Torre di Bosco Minniti, risalente al XIV secolo è di proprietà del condominio ricadente nel quartiere Akradina e grazie ad una convenzione stipulata tra il quartiere (ove risiede la Torre) di cui mi pregio di essere consigliere e l’Istituto Liceo Artistico Gagini produce la nascita del progetto di recupero, esattamente il 5 Febbraio 2014. Furono fatti tre sopralluoghi, l’8/13/18 Marzo 2014, in questi tre incontri, grazie agli studenti dell’Istituto Gagini che con passione, hanno compiuto dei rilievi sulla torre con schizzi e misurazioni rendendo possibile il recupero della Torre rendendola disponibile alle visite culturali. In uno di questi sopralluoghi, è giusto ricordarlo, un ragazzo della Protezione Civile A.V.C.S. che risiede nel condominio ha organizzato un intervento volontario di pulizia della torre insieme ad altri colleghi. La Torre tornò a risplendere”.

“Ad aprile – spiega il consigliere di circoscrizione Akradina – sono stato contattato personalmente da Labsus.org (Bologna) laboratorio per la sussidiarietà che ha voluto per e-mail le procedure del progetto e copia della convenzione, nel mese di maggio vi è stata la prima mostra all’aperto delle Torri. I totem per la mostra, sono stati donati gratuitamente da Impronta Team SR. E’ iniziato così un tour per tutte le circoscrizioni di Siracusa, concludendo al Museo Regionale Bellomo dall’8 agosto al 7 settembre 2014. E’ stata una mostra di grande successo, apprezzata da stranieri ed anche dalla direttrice del Museo per il gran numero di visitatori. Attualmente la stessa mostra si trova nella sede della circoscrizione Ortigia”.

“Trovo, pertanto ingeneroso – conclude Cavarra – da parte della Presidente di Italia Nostra, dott. ssa Acerra non riconoscere tutto quello che è stato fatto. Altrettanto trovo alquanto singolare che nessuno facente parte dell’ Associazione Italia Nostra, non abbia sentito il bisogno di contattarci”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: