ULTIM'ORA

Siracusa. La pesca e il pescato, questi gli scatti di Adragna e Spicuglia scelti da Vogue Italia


 News Siracusa: la Graziella vista nell’intimo della sua vita quotidiana, con i pescatori che preparano gli “stigghi” (attrezzi da lavoro) per prepararsi alla pesca, ma anche il bancone del mercato di Ortigia dove, poi, il pescato viene esposto alla vendita, accompagnato dal tradizionale “vannio”. Questi gli scatti che Vogue Italia ha scelto per raccontare una tradizione forte, quella della pesca, a Siracusa.

Autori degli scatti sono Ettore Spicuglia e Milena Adragna, che ormai da anni con la loro reflex immortalano Ortigia, mettendo, però, in evidenza elementi nuovi, offrendo un immagine diversa della città che non è quella standard del monumento ma “raccontando” uno spaccato di vita vissuto. Ortigia per il mondo è un “museo a cielo aperto” per parafrasare André Chastel, ma è anche luogo della vita quotidiana e Spicuglia e Adragna, con i loro scatti, non fanno altro che ricordare questo.

Questo ha colpito Vogue Italia, che prima di pubblicare, sulla sua rubrica, ha vagliato, una ad una, tutte le foto ricevute e solo dopo un’attenta analisi li ha pubblicate sul sito ufficiale e Siracusa è quasi sempre presente grazie ai numerosi scatti di Ettore Spicuglia e Milena Adragna, nuovi “narratori digitali di Ortigia”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: