ULTIM'ORA

Siracusa: la pallamano nelle scuole con il Progetto “Mani”


progetto mani

News Siracusa: Oltre 200 bambini divisi in 20 squadre, una decina di insegnanti, due tecnici federali e tanti genitori sulle tribune del PalaLobello a fare il tifo per i propri figli. Si è concluso il progetto “Mani”, organizzato dall’Albatro Teamnetwork Siracusa con l’intento di portare la pallamano nelle scuole. Gli alunni del “Karol Wojtyla” sono stati i protagonisti delle settima edizione della manifestazione culminata nelle finali di qualche giorno fa al PalaLobello. I tecnici Salvo Signorelli e Andrea Cuzzupè, con la collaborazione del dirigente Angelo Drago, hanno fatto svolgere un’ora di pallamano alla settimana ai bambini della scuola di via Tucidide per l’intera durata dell’anno scolastico, impegnando nel torneo finale quattro quinte elementari maschili e femminili e sei prime medie (anche in questo caso maschili e femminile). Semifinali e finale per le quinte, con il successo rispettivamente delle sezioni D e C. Due triangolari e qualificazione alla finale per le prime classificate la formula del torneo riservato alle prime medie, vinto dalla sezione A maschile e D femminile.

“La collaborazione con il “Wojtyla” è solida e duratura – ha detto Salvo Signorelli -. Ringraziamo la dirigente scolastica, professoressa Giusy Garrasi, per la sensibilità dimostrata verso un progetto che ha l’obiettivo di avvicinare i più piccoli alla pallamano. Il nostro grazie va anche alle professoresse Rosaria Fazzina, Daniela Moltisanti e Lavinia Raspanti e alle maestre Zaccarello, Busacca, Di Cataldo e Allegretti. Tra i bambini che si sono messi in mostra – ha concluso Salvo Signorelli – Lorenzo Carnemolla, Riccardo Bruni, Chiara Brunetti e Francesca Sutera per le quinte elementari; Alice Caliò, Livia Cassia e Alexey Villari per le prime medie”.

A conclusione delle attività era prevista anche la finale studentesca tra l’istituto di via Tucidide e il “Santa Lucia”. La gara non si è disputata per l’improvvisa scomparsa del professore Bruno Zafarana, marito della professoressa Enza Giliberto che insegna proprio nella scuola di viale Teocrito guidata dalla preside Valentina Grande.

E’ terminata stamattina intanto l’avventura dell’Albatro under 16 nelle finali nazionali di Follonica. La squadra aretusea, in Toscana in rappresentanza della Sicilia (avendo vinto un mese fa il titolo regionale al PalaLobello), ce l’ha messa tutta, ma nulla ha potuto al cospetto di squadre molto più forti. Solo sconfitte per gli aretusei, battuti all’esordio, sabato mattina, dal Pressano (34-13) e a seguire, nel pomeriggio, dal Modena (29-20). Ieri hanno perso 30-28 contro il Monteprandone e stamattina sono stati superati 24-17 dal Trieste. Hanno chiuso così il girone C all’ultimo posto ma questo non scalfisce i meriti di una squadra che ha disputato un’ottima stagione

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: