ULTIM'ORA

Siracusa, la morte di Eligia Ardita non fu naturale. Dall’autopsia emerse contusioni al capo dell’infermiera


Eligia

News Siracusa: spuntano delle novità sulla morte della giovane infermiera aretusea di 35 anni. L’autopsia su Eligia Ardita (morta insieme alla figlioletta di otto mesi che portava in grembo) potrebbe aprire nuovi scenari.

L’esito dell’esame autoptico, compiuto dal medico legale incaricato dalla Procura, infatti, avrebbe svelato alcuni nuovi particolari sulle ultime ore di vita della 35enne deceduta nella notte del 19 gennaio (Leggi qui)

Nella relazione finita sul tavolo del sostituto Magda Guarnaccia, infatti, sarebbe indicato che la giovane donna presenta delle lesioni al capo. Un elemento, questo, completamente nuovo e non emerso durante la prima fase delle indagini.

I carabinieri del comando provinciale adesso hanno un nuovo tassello per cercare di ricostruire la verità, che la famiglia chiede ad alta voce, su una morte prematura ed immotivata.

Lo scorso fine maggio la Procura aveva disposto il sequestro di alcuni indumenti appartenenti alla Ardita. I carabinieri, infatti, erano entrati nell’appartamento della vittima, dove viveva insieme al marito, sequestrando un plaid, il pantalone di un pigiama e cinque foto della donna con diversi capi di abbigliamento.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: