ULTIM'ORA

Siracusa: investì la giovane Claudia Quattrocchi. Respinto il patteggiamento, processo da rifare


claudiaNews Siracusa: stava attraversando le strisce pedonali di corso Sicilia, alla Borgata, ad Augusta, in provincia di Siracusa, assieme ad un’amica quando è stata travolta da un’automobile che non si è nemmeno fermata a prestare soccorso.

Un sorriso splendido di una ragazzina di soli tredici anni. Il suo nome era Claudia Quattrocchi. E’ trascorso quasi un anno da quando Claudia è stata travolta e uccisa da un’auto pirata.

Oggi arriva la prima notizia. E’ stato respinto il patteggiamento. Si farà, quindi, un nuovo processo.

Il giudice del Tribunale di Siracusa, infatti, non ha considerato la pena congrua alla gravità dei fatti accogliendo la richiesta dell’avvocato Domenico Musicco, presidente dell’associazione vittime incidenti stradali.

Sul banco degli imputati è apparso il 18enne alla guida della Fiat Punto che investì la tredicenne.

Il ragazzo, in un primo momento, non si era fermato per soccorrere la giovane. Solo successivamente, a distanza di ore, si presentava ai carabinieri.

Il neopatentato, che al momento dell’incidente non era sotto effetto di alcool e droga, fu denunciato per omicidio colposo e omissione di soccorso.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: