ULTIM'ORA

Siracusa. Intitolata a Christiane Reimann la sala riunioni dell’UmbertoI


Reimann Siracusa Times

News Siracusa: è stata intitolata a Christiane Reimann, questa mattina, la sala riunioni del Presidio ospedaliero “Umberto I” di Siracusa, alla presenza del Direttore generale Salvatore Brugaletta e delle massime autorità cittadine con in testa il Prefetto Armando Gradone, il questore Mario Cagegi e i comandati dei Carabinieri e dell’Aeronautica Militare.

A scoprire la targa, il cui logo è stato disegnato dalla professoressa Giuseppina Cannizzo e il testo di Lucia Acerra, sono stati il coordinatore di Save Villa Reimann, Marcello Lo Iacono e il Direttore Brugaletta.

La cerimonia,  moderata dal Dirigente Medico di Presidio Giuseppe Dell’Aquila, ha visto alternarsi al microfono il vice sindaco Francesco Italia, il direttore Brugaletta, la Presidente di Italia Nostra, Lucia Acerra, che ha illustrato le tappe fondamentali della vita della donna, il Presidente del Collegio IPASVI Siracusa Sebastiano Zappulla che ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’intitolazione ed ha avanzato la proposta di intitolare alla Reimann un reparto prettamente infermieristico, Tiziana Genovene consigliera IPASVI che ha tracciato l’importanza infermieristica della gentil donna danese, il Presidente di Giovani per Siracusa Alessandro Maiolino che ha spiegato il motivo per cui tale figura ha catturato l’attenzione dell’associazione e le varie manifestazioni organizzate nel tempo e infine il coordinatore di Save Villa Reimann, Marcello Lo Iacono che ha illustrato le iniziative in corso e quelle passate per favorire l’adempimento delle volontà testamentarie e diffondere sempre più la conoscenza di questo personaggio che generosamente donò i suoi possedimenti alla città.

“Sono ben lieto – ha detto il direttore generale Salvatore Brugaletta – di avere accolto la richiesta del Comitato Save Villa Reimann dedicando un ambiente dell’ospedale ad una figura simbolo della delicata ed importante professione infermieristica, quale atto dimostrativo alla sua valenza internazionale e al prestigio che dona alla categoria”.

A congratularsi per l’importante riconoscimento è stato anche il vice sindaco di Siracusa Francesco Italia, presente alla cerimonia d’intitolazione, in rappresentanza del primo cittadino e di tutta l’Amministrazione comunale.

Presenti numerose associazioni: Liliana Gissara, Vice Presidente regionale di Italia Nostra, Annalisa Romano, Vice Presidente di Giovani per Siracusa, Adriana Canclini Presidente di Amnesty Internazional, Adriana Prazio del Centro Antiviolenza “Le Nereidi”, Emilia Ferrara, per Legambiente Melilli e Damiano De Simone, Presidente della Consulta Civica.

Presente anche Donatella Lo Giudice, membro del comitato dei Garanti di Villa Reimann.

Terminata la cerimonia ha avuto luogo la celebrazione della Santa Messa di Natale, l’incontro con gli organi di stampa, lo scambio di auguri con il personale dell’Azienda e la consegna da parte del direttore generale Brugaletta delle chiavi della Lancia Kappa donata al Santuario nelle mani dell’arcivescovo Salvatore Pappalardo. L’arcivescovo ha benedetto l’autovettura, posteggiata nell’area antistante la cappella: “Sono grato al direttore generale – ha detto l’arcivescovo – per questo regalo di Natale di cui il Santuario aveva proprio bisogno per portare in giro per le comunità italiane che ne faranno richiesta le lacrime della Madonnina. Benedico questo mezzo e le persone che lo utilizzeranno per questo scopo importante a favore della comunità ecclesiale”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: